24h di Le Mans: F.C.C. TSR Honda France è imprendibile
24h di Le Mans: F.C.C. TSR Honda France è imprendibile

Una 24h di Le Mans dominata da parte del team F.C.C. TSR Honda France che coglie la vittoria al debutto della nuovissima Honda CBR1000RR-R. La squadra franco nipponica non ha commesso alcun errore nel corso di una gara ricca di insidie. Kawasaki SRC e Suzuki SERT completano il podio della classe EWC. Nella STK storico podio per l’italianissimo team NoLimits di Moreno Codeluppi, secondo, dietro alla BMW del team GERT56 e davanti alla Yamaha del team MotoAin con il nostro Roberto Rolfo.

La nuova Honda “Triple R” è imprendibile.

Si è conclusa con la vittoria del team F.C.C. TSR Honda France la 43esima edizione della 24 ore motociclistica di Le Mans. Una vittoria arrivata al termine di una gara in cui il meteo ha inciso in maniera importante facendo commettere errori a tutti i team, tranne che ai vincitori. La squadra di Masakazu Fujii ha messo in mostra un paso ed una concretezza che nessun team è riuscito a replicare. Nelle prime fasi di gara ci hanno provato sia Yamaha YART che BMW Motorrad EWC ma entrambe sono finite a terra spianando la strada alla #5. Seconda posizione per la Kawasaki del team WeBike Kawasaki SRC Trickstar in contumacia del patron Gilles Stafler. Completa il podio Suzuki SERT che allunga ancora nella classifica mondiale ipotecando il sedicesimo titolo che potrebbe arrivare al termine della 12h dell’Estoril.

Quarta posizione per Yamaha YART che paga caro la scivolata di Karel Hanika mentre si trovavano al comando della gara. La squadra austriaca nella quale corre Niccolò Canepa era stata la più veloce nel corso di tutto il weekend. La Yamaha dello YART ha aperto un poker di R1 con la #333 del VRD IGOL PIERRET EXPERIENCES davanti alle #36 #77 rispettivamente del team 3ART BEST OF BIKE e del Wójcik Racing Team.

La STK si tinge di tricolore

Ottava piazza assoluta e prima STK per il team BMW GERT56 con Stefan Kerschbaumer, Lucy Glöckner (che quest’anno ad Oschersleben sarebbe dovuta diventare la prima donna correre nel WorldSBK) e Pepijn Bijsterbosch. Seconda posizione STK e nona assoluta per l’italianissimo NoLimits Motor Team con la gialla Suzuki #44. Conquistano così il podio Luca Scassa, Luca Vitali (al debutto a Le Mans, ndr) e Christopher Kemmer. Per il privatissimo team di Moreno Codeluppi è un piazzamento storico. Peccato per una scivolata nella serata di sabato in curva uno con Luca Scassa che è costata probabilmente la vittoria. Completa il podio della STK il team MotoAin del nostro Roberto Rolfo. Il team MotoAin così allunga ancora nella classifica della coppa del mondo. Quarta piazza per il Team 33 Coyote Louit Moto con i nostri Kevin Manfredi e Christian Gamarino costretti ad una grandissima rimonta dopo le due cadute di Kyle Smith.

Gran finale all’Estoril

Il FIM EWC si sposta ora all’Estoril dove si concluderà la stagione 2019/2020 accorciata e priva della 8 ore di Suzuka. Appuntamento quindi al 26 settembre in Portogallo dove si assegneranno i titoli 2019/2020.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.