E’ andato in scena sull’Autodromo Nazionale di Monza il primo round della EuroV8 Series, il nuovo campionato organizzato da Maurizio Flammini che ha raccolto l’eredità della Superstars Series. A dominare il weekend di gare è stato Eddie Cheever, il quale ha colto una splendida doppietta all’esordio assoluto in una categoria a ruote coperte. Il figlio dell’omonimo ex-pilota di Formula 1, impegnato al volante di una Mercedes C63 AMG Coupè del team RRT, dopo aver centrato la pole nelle qualifiche si è subito imposto in gara-1, precedendo sul traguardo il compagno di team Nicola Baldan e la Chevrolet Lumina di Mimmo Schiattarella. A seguire, il ceco Tomas Kostka (Audi Sport Italia) e l’altra Chevrolet del team Solaris, la Camaro guidata da Francesco Sini. Nonostante l’inversione (come da regolamento) delle prime otto posizioni sulla griglia di gara-2, il 20enne romano, proveniente dal campionato Europeo di Formula 3, è riuscito a rimontare velocemente dall’ottava posizione, avendo la meglio sulle due Chevrolet di Sini e Schiattarella, quest’ultimo nuovamente a podio. Cheever ha conquistato così la gara alla media di 176.9 Km/h, facendo segnare anche il giro più veloce. “E’ stato un weekend perfetto – ci ha rivelato il giovane figlio d’arte – soprattutto considerando che per me si trattava di un’esperienza del tutto nuova: dalle ruote coperte alla partenza lanciata. La macchina è molto potente e il motore brusco, ma sono riuscito ad adattarmi al passaggio dai 220 cv della Formula 3 ai 600 di queste vetture. Aspettative per la stagione? Mi alternerò con il campionato Nascar europeo, sperando di trovare il budget per essere presente anche nei prossimi appuntamenti”.

Soddisfazione anche per Mimmo Schiattarella, finito entrambe le volte sul terzo gradino del podio. L’ex-pilota della Simtek in F.1 ha dichiarato a LiveF1.it: “Mi aspetto molto da questa stagione, abbiamo lavorato bene durante i test invernali e sono convinto che durante la stagione la Lumina sarà ancora in grado di darci belle soddisfazioni”. Il patron del campionato, Maurizio Flammini, ci ha invece confidato che intende riportare in auge il nome del campionato Superstars già dalla prossima stagione: “Capitolo chiuso? Assolutamente no. La Superstars tornerà l’anno prossimo in grande stile. Intanto siamo molto soddisfatti di essere riusciti ad allestire in tempi record un campionato che presenta un parco partenti di primissimo livello”. Il prossimo appuntamento della EuroV8 Series andrà in scena il prossimo 4 maggio sul circuito di Vallelunga, pista le cui caratteristiche potrebbero adattarsi alla trazione integrale dell’Audi: sarà anche il battesimo del fuoco per la nuova politica di gestione del Balance of Performance, il quale verrà direttamente gestito dall’associazione dei team.

Marco Privitera

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.