La Tesla Model 3 in pista a Varano

La prima stagione dell’attesissima E-STC Series si avvicina sempre più e la pista diventa il banco di prova ideale per testare la Tesla Model 3 in versione “racing”, sviluppata da Unplugged Performance. Lo shakedown della vettura che darà vita al primo campionato elettrico al mondo riservato a vetture Super Turismo si è svolto a Varano de’ Melegari, in attesa del via ufficiale del campionato che scatterà nel week-end del 17-18 Luglio a Imola.

Già in occasione del test svoltosi sul tracciato emiliano, la Tesla ha confermato di possedere eccellenti doti sia dal punto di vista delle prestazioni che da quello dell’autonomia. La vettura, supportata dal service Executive di Tesla Roma, ha visto alternarsi alla guida Danny Santi e Luigi Moccia nel corso della giornata. Il programma di lavoro si è concentrato prevalentemente su alcune delle nuove componenti tecniche realizzate dai partner di E-STC Series appositamente per questo campionato: dai cerchi OZ in magnesio all’impianto frenante sviluppato da Brembo, sino alla versione definitiva degli pneumatici messa a disposizione da Hankook.

OTTIMI RISCONTRI

I riscontri sono stati positivi ed in linea con le previsioni della vigilia: i tempi realizzati hanno visto la Tesla Model 3 andare al di sotto dei riscontri cronometrici fatti segnare sul medesimo tracciato dalle vetture TCR, mentre anche la simulazione gara è stata completata senza problemi e mantenendo le aspettative in termini di autonomia residua.

La vettura sarà presente a Vallelunga nell’ambito del Formula X Racing Weekend in programma il 12-13 Giugno, prima di tornare in pista per altre sessioni di test che precederanno il via della stagione 2021. Come si ricorderà, il format di gara prevede lo svolgimento di una serie Sprint e di una Endurance.

IL FORMAT DI GARA

Per quanto riguarda la Sprint, ciascuna tappa si svolgerà su due giornate e consentirà di gareggiare da soli o in un equipaggio composto da due piloti, con relativa possibilità di suddivisione dei costi. Il format di ognuna delle due giornate di gara del weekend prevede lo svolgimento di due sessioni di prove libere, una qualifica (nella spettacolare versione Superpole, con un solo giro cronometrato a disposizione di ciascun pilota) e gara Sprint; le due giornate saranno quindi indipendenti e, seppure la classifica principale terrà conto del punteggio di squadra, ogni giornata di gara vedrà come protagonista uno solo dei due piloti, con relativo podio individuale.

Il campionato Endurance prevede invece una doppia manche con una percorrenza in gara, divisa sui due giorni, di 200 km; in entrambe le manche vi sarà il cambio pilota ed un regolamento volto ad incentivare la formazione di equipaggi misti uomo/donna: in caso contrario (due uomini oppure due donne in squadra), il team sarà chiamato a scontare una penalità in termini di tempo in occasione del cambio pilota.

Tutte le gare, inoltre, saranno trasmesse in diretta televisiva e in live streaming: una novità che promette di continuare a raccogliere grande interesse in vista di un futuro sempre più…elettrizzante del motorsport ‘made in Italy’.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.