Felipe Drugovich ha completato come meglio non avrebbe potuto il proprio straordinario week-end di Monza, mettendo a segno l'ennesima doppietta della stagione e centrando così aritmeticamente il titolo 2018 di Euroformula Open con due prove d'anticipo. Il brasiliano ha così coronato una stagione vissuta da autentico dominatore, con RP Motorsport che sul tracciato di casa ha potuto così festeggiare anche il titolo riservato ai team. Il team piacentino avrebbe potuto cogliere una doppietta in gara-2, se il rookie Leonardo Lorandi non fosse stato centrato da Siebert quando era al secondo posto.

 

Gli sarebbe bastato un quarto posto per assicurarsi la matematica certezza del titolo, ma Felipe Drugovich non ama accontentarsi e quest’anno lo ha dimostrato in maniera inequivocabile: 301 punti finora conquistati, grazie a dieci vittorie e otto pole position in dodici gare. Numeri da record, che sottolineano ampiamente la superiorità del binomio formato dal brasiliano e da RP Motorsport, che grazie a questo nuovo trionfo può conservare il titolo conquistato lo scorso anno con Harrison Scott. La gioia del trionfo per Drugovich è arrivata al termine di una gara condotta dalla prima all’ultima curva, dopo essere scattato dalla pole position e nonostante l’insidia delle scie che lo ha costretto in più di una circostanza a doversi difendere dagli attacchi del contendente al titolo Bent Viscaal. Quest’ultimo è stato l’unico, oltre a Drugovich, in grado di saper mettere in mostra una certa costanza di risultati nell’arco della stagione, riuscendo a conquistare il secondo posto e precedendo sul podio Cameron Das, al termine di una gara che, alle spalle del leader, si è rivelata decisamente movimentata.

A farne le spese di questo caos è stato soprattutto Leonardo Lorandi, al proprio debutto in questa circostanza proprio con i colori del team campione in carica. Il fratello minore del pilota di Formula 2, Alessio, è riuscito a mettere in mostra il proprio talento, rendendosi protagonista di una bella rimonta in gara-2 dopo essere scattato dalla quinta fila. una volta giunto alle spalle del leader, però, Lorandi è stato inopinatamente tamponato da Marcos Siebert, il quale è letteralmente montato sopra alla monoposto del bresciano alla Prima Variante dovendo dire addio alla propria gara e rompendo l’ala posteriore del giovane pilota italiano. Il quale ha comunque proseguito sino al traguardo, dove pur senza il necessario carico aerodinamico è riuscito a concludere in sesta posizione, finendo terzo nella graduatoria riservata ai rookie.

Ad approfittarne è stato Cameron Das, il quale ha preceduto Iorio, il giovane debuttante Frederick (autore del giro più veloce della gara) e lo stesso Lorandi. Gara sfortunata per l’altro italiano Aldo Festante, il quale è stato letteralmente buttato fuori alla Ascari da Dev Gore, con la sua vettura arrestatasi nella ghiaia che ha richiesto l’intervento della Safety Car. Il campionato di Euroformula Open, seppur a giochi già conclusi, affronterà adesso la doppia tappa spagnola, rientrando in pista nel primo wee-end di ottobre a Jerez prima di archiviare la stagione 2018 con la sfida finale al Montmelò.

CLASSIFICA GARA-2

Da Monza – Marco Privitera

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.