Quinta vittoria, nella Dakar 2021, per Al-Attiyah
Quinta vittoria, nella Dakar 2021, per Al-Attiyah

Ancora una volta è stato Nasser Al-Attiyah a imporsi in una tappa della Dakar 2021. Per la precisione, il portacolori Toyota ha vinto il suo quinto stage, pur non riuscendo ad impensierire il leader Peterhansel. Infatti, il pilota Mini X-Raid si è accontentato del secondo posto a circa due minuti, che gli consente di mantenere agevolmente la prima posizione assoluta. Terza piazza per Carlos Sainz, che rimpiangerà sicuramente gli errori di navigazione commessi nelle prime tappe.

Al-Attiyah, un attacco disperato su Peterhansel

A una giornata dal termine della Dakar 2021, Al-Attiyah ha dato tutto sé stesso per provare a sovvertire la classifica assoluta. Il qatariota, nella penultima tappa del Rally Raid, ha siglato il quinto successo di questa edizione, cercando di tenere ancora vive le speranze di vittoria. Nella prima fase di gara Peterhansel, grazie ad una posizione di partenza più agevole, si è issato in prima posizione. Tuttavia Al-Attiyah, oltrepassata metà prova, ha rotto gli indugi superando il leader e conquistando l’ennesimo successo. Per il portacolori Toyota Gazoo Racing resterà sicuramente il rammarico di essere stato il pilota più vincente dell’edizione 2021 della Dakar, pur senza conquistare il trionfo finale. Dal canto suo Peterhansel, una volta salito in prima posizione nella graduatoria generale, ha semplicemente amministrato il vantaggio, ora pari a quindici minuti proprio su Al-Attiyah. Terzo posto di tappa per Sainz, il quale ha consolidato il gradino più basso del podio nell’assoluta.

Prygonski comanda la Dakar degli altri

Dopo il terzetto dei piloti ufficiali i distacchi si possono segnare con il calendario. Il quarto posto è occupato da Jakub Prygonski, portacolori del team Overdrive. Quinto posto assoluto per Nani Roma, unico superstite del team Prodrive. Lo spagnolo però deve prestare attenzione a Khalid Al Qassimi, distaccato di dieci minuti e autore di una tappa strepitosa, salvo poi doversi rendere protagonista di un rallentamento negli ultimi chilometri. Bella prestazione ancora una volta per Yazeed Al Rajhi, quarto al traguardo. Peccato che il pilota Toyota Overdrive si sia macchiato di una prima settimana sottotono, che di fatto l’ha estromesso dalla Top-5.

Classifica generale dopo lo Stage 11

Sotnikov e Kamaz lanciati nella classifica Truck

Ottava vittoria di tappa per il team Kamaz. Questa volta è toccato ad Antonov Shibalov salire sul gradino più alto del podio. Il russo, inoltre, ha guadagnato qualcosa anche sul leader Sotnikov, costretto a rallentare per una foratura. Tuttavia, il capoclassifica può contare su di un vantaggio di quasi quaranta minuti. A salire sul secondo gradino dell’undicesima tappa della Dakar 2021 è stato Airat Mardeev, su Kamaz, seguito da Aliaksei Vishneuski.

Stage 12: Yanbu – Jeddah

La carovana della Dakar giunge all’ultima tappa dell’edizione 2021. I 225 Km di Speciale e 227 di collegamento non saranno assolutamente una passeggiata. Anche per gli ultimi metri è obbligatorio tenere alta la guardia. Ancora una volta saranno le dune a farla da padrone: obbligatorio evitare di restare bloccati dalla sabbia per perdere secondi preziosi che potrebbero stravolgere la classifica finale. Tutto il duro lavoro di queste due settimane verrà ricompensato dal traguardo con vista sul Mar Rosso.

Leggi anche: DAKAR 2021 | AUTO, STAGE 10: BIS DI AL RAJHI, PETERHANSEL CONTROLLA AL-ATTIYAH

Michele Montesano

Michele Montesano. Nato a Potenza nel 1989 (l’anno del primo cambio al volante della F1). Da sempre innamorato delle auto e tutto ciò che le riguarda, fin da piccolo leggevo contemporaneamente Topolino e… Autosprint. Visti i miei studi in ingegneria meccanica, adoro la tecnica sia per quanto concerne l’aerodinamica che per il telaio e motore. Ferrarista dalla nascita e Alfista da prima di ottenere la patente di guida. Seguo qualsiasi categoria a quattro ruote e adoro il modellismo. Ho iniziato a scrivere di Motorsport grazie a LiveGP.it e non mi sono più fermato, attualmente collaboro anche con ItaliaRacing.net. Appassionato di nuove tecnologie e stampa 3d sono co-fondatore della Stamperia Clandestina M Lab. Assieme al collega e amico Carlo Luciani sono co-autore del primo libro marchiato LiveGP.it "Veloci più del tempo: I protagonisti italiani del Motorsport dagli albori agli anni ‘70".

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.