Dieci gare spettacolari sul circuito francese del Paul Ricard in una domenica di caldo tipico dell’agosto francese. Prossimo appuntamento con l’Aci Racing Weekend la prossima settimana sul circuito di Varano de Melegari. Sono Nicola Benucci ed Alessandro Balzan (Frrari 458 Italia) i vincitori di gara-2 del 4° round del Campionato Italiano Gran Turismo. Al termine di una prova molto avvincente, l’equipaggio dell’MP1 Corse ha preceduto di 5”710 Mapelli-Schoeffler (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia) e di 13”246 Barri-Bortolotti (Lamborghini Gallardo –Imperiale Racing). Nella GT Cup la vittoria è andata alla Porsche 997 di Alessandri-Pipkin (Antonelli Motorsport) davanti alla Lamborghini Gallardo di Mancinelli-Goldstein (Eurotech Engineering) e ai compagni di squadra Galbiati-Passuti. Nella classifica generale GT3 Mapelli e Schoeffler consolidano la leadership con 81 punti davanti a Giammaria e Casè (73), mentre nella GT Cup Omar Galbiati è ritornato al comando con 96 punti e due lunghezze di vantaggio su Iacone e Tempesta. Jorge Bas conferma di gradire il circuito francese di Le Castellet. Il cileno del team Costa Rica ha centrato 2 vittorie nel penultimo appuntamento del Campionato Italiano Formula ACI-CSAI Abarth, aggiudicandosi anche la vittoria assoluta del F.2 Italian Trophy in gara 2. Nella prima gara era stato Piero Longhi a salire sul gradino più alto del podio proprio davanti al cileno e ad Alex Perullo. In gara 2 il pilota piemontese si è accontentato del secondo posto assoluto davanti ad Enrico Milani. L’ultimo appuntamento è in programma il 26 ottobre a Monza. Dopo la vittoria in gara-1, Matteo Cairoli ha fatto il bis anche nella seconda gara in programma nel 4° round della Porsche Carrera Cup Italia. Il pilota dell’Antonelli Motorsport-Centro Porsche Padova, dopo essere scattato dalla terza fila dello schieramento, ha sfruttato la bagarre davanti a sé portandosi al comando a metà gara. Sotto alla bandiera a scacchi, il 18enne comasco ha preceduto Edoardo Liberati (Ebimotors-Centri Porsche Milano), già secondo in gara-1, e il veneto Giovanni Berton (Dynamic Motorsport). Con le due vittorie odierne, Cairoli consolida la leadership del campionato che ora lo vede il favorito numero uno per la conquista del titolo 2014. Alberto Bassi ha firmato la propria doppietta personale nel penultimo appuntamento del Castrol Cupra Cup. Dopo la straordinaria prestazione di sabato, il capoclassifica del monomarca Seat si è ripetuto nella gara domenicale mettendosi alle spalle l’equipaggio Aku Pellinen – Franco Nespoli e lasciando a Roberto Ferri il terzo gradino del podio. Bassi aveva iniziato la gara nel peggiore dei modi con un testacoda, ma è riuscito a recuperare posizione su posizione, centrando la seconda vittoria. Quarta piazza per Sandro Pelatti, autore di una bellissima gara segnata da fantastici sorpassi e da colpi di scena a non finire. Appassionante fine settimana francese che ha decretato la vittoria del MINI Challenge 2014 per Gianluca Calcagni, il romano de l’Automobile by Progetto E20 che ha conquistato con due gare d’anticipo il monomarca di MINI Italia. Per il successo stagionale di Calcagni è stato determinante la vittoria in gara 1 del giovane poleman laziale Ivan Tramontozzi, poi il secondo posto in gara 2 ottenuto al neo campione. In gara 1 Tramontozzi ha preceduto le due MINI Cooper S di F.lli Gori by F.C. Motorsport del romano Alessandro Sebasti Scalera e del toscano Luca Gori. Nella seconda sfida ha vinto Nicola Crocioni, l’umbro di MINI Milano by Promodrive, che in un finale appassionante ha sopravanzato Calcagni ed ancora Gori. Appuntamento conclusivo nell’ambito dell’ACI Racing Week End del 14 settembre sul circuito romano di Vallelunga. Un grande spettacolo anche nel GT4 European Series con Salvador Tineo Arroyo e Jesse Antilla che hanno conquistato la vittoria anche nella Ginetta G50 Cup, dimostrando di averne di più nel corso della prima gara. Ottima prestazione anche per la Chevrolet Camaro degli olandesi Jan Joris Verheul e Marcel Nooren e per l’equipaggio della Ginetta G50 di Rangoni Corse formato da Manuel Lasagni e Alessandro Bonacini.

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.