Credits: facebook.com/juniorteamagyamahasupportedteam

Domenica di gare ricche di emozioni al CIV per il quinto round della rassegna tricolore, doppiette per Perez Selfa e Vannucci con Uriarte che si prende la PreMoto3. Nella Women’s European Cup vittoria di gara e titolo per Beatriz Neila Santos che supera all’ultimo Sara Sanchez conquistando il terzo titolo continentale. Nel National Trophy vittoria per Farinelli nella classe 600 e Giannini nella 1000, Mongiardo nel trofeo Aprilia RS 660 Cup.

MOTO3: DOPPIETTA DI PEREZ SELFA

Centra una doppietta lo spagnolo Vicente Perez Selfa nel CIV Moto3, un podio tutto spagnolo con Alberto Ferrandez Beneite e Daniel Munoz. Una gara anomala per la Moto3, soprattutto su una pista come il Mugello perché tutti i piloti sono arrivati separati da diversi secondi regalando così poco spettacolo. L’unica volata è stata per la quarta posizione con Biagio Miceli che ha avuto la meglio per soli quattordici millesimi di Mattia Volpi. Sesta piazza per Cesare Tiezzi nuovo leader di campionato per soli due punti su Carraro (che sarà assente anche a Imola, ndr) e quattro su Alberto Ferrandez Beneite. Settimo Claudio Lolli davanti Leonardo Abruzzi, Matteo Morri e Alvaro Fuertes decimo.

Credits: civ.perugiatiming.com
PREMOTO3: URIARTE SUPERA ZANNI AL FOTOFINISH

Solo cinque millesimi a separare lo spagnolo Brian Uriarte Diego e il leader di campionato Leonardo Zanni. Nel solito folto gruppo di piloti del CIV PreMoto3 sono sempre loro i migliori a trovare il modo di destreggiarsi anche nei finali più concitati. Terza posizione per Gabriel Tesini a due decimi dal vincitore ma che è riuscito a prendersi il podio superando per soli due millesimi Lorenzo Cavalletto. Quinto Edoardo Liguori davanti a Giulio Pugliese che così perde altri dieci punti in classifica da Zanni ed a Imola sarà costretto ad una impresa per conquistare il titolo italiano. Pierfrancesco Venturini precede Massimo Coppa e Matteo Gabarrini con Gabriele Maserati a chiudere la top10.

Credits: civ.perugiatiming.con
SS300: ASSOLO DI VANNUCCI CHE SALUTA IL CIV

Matteo Vannucci centra la doppietta e si prende la leadership del campionato che però non potrà difendere ad Imola tra venti giorni. Infatti il pilota di AG Motorsport sarà impegnato nel WorldSSP300 a Portimao. La vittoria di oggi arrivata con ampio margine e salutando vistosamente il pubblico lungo il rettilineo del traguardo. Alle sue spalle dopo quasi dieci secondi sono arrivati gli inseguitori con Mattia Martella che nonostante fosse passato per secondo sotto il traguardo è stato penalizzato di un secondo scivolando in in decima posizione.

Sul podio è dunque salito Nikolas Marfurt con soli otto millesimi su Davide Conte che completa il podio. Quarta posizione per Emiliano Ercolani davanti a Michael Agazzi. Solo sesto Leonardo Carnevali che perde così il comando della classifica del CIV SS300. Settimo Giacomo Zannini davanti a Dorren Loureiro mentre è nono Diego Palladino.

Credits: civ.perugiatiming.con
WOMEN’S EUROPEAN CUP: BEATRIZ NEILA SANTOS CAMPIONESSA 

Si è conclusa con una volata a tre sotto la bandiera a scacchi la Women’s European Cup. A trionfare in gara e nel campionato proprio grazie a questa vittoria è la campionessa in carica Beatriz Neila Santos. La spagnola ha condotto per molti giri la gara inseguita da Sara Sanchez che grazie alla vittoria di ieri si era portata al comando della classifica. Con un solo punto a separarle decisiva sarebbe stata la gara di oggi vinta in volata da Beatriz Neila Santos sfruttando la scia offerta proprio dalla rivale uscita per prima dall’ultima curva ma beffata sia da Neila che da Roberta Ponziani che ha chiuso seconda.

Per il secondo anno di fila Sara Sanchez vede dunque sfumare all’ultimo rettilineo la possibilità di conquistare il titolo europeo. Quarta posizione per Sara Cabrini che dopo la scivolata di ieri, proprio mentre era in quarta posizione, chiude la stagione con un risultato ai piedi del podio. Quinta posizione per Aurelia Cruciani in volata davanti a Flavia Lucchetti, Isis Carreno e Jessica Howden. Chiudono la top10 Ran Yochay e Josephine Bruno.

Credits: civ.perugiatiming.con
NATIONAL TROPHY 600: FARINELLI VINCE IN SOLITARIA

É sta una gara ricca di colpi di scena quella del National Trophy 600 con Roberto Farinelli che scattando dalla pole si è messo in testa al gruppo con il compagno di squadra Marco Marcheluzzo, Nicolò Castellini e Marco Muzio. I quattro hanno fatto il vuoto nei primi sei giri quando alla staccata della “San Donato” Nicolò Castellini a seguito di un problema tecnico si è bloccato nella fase di uscita venendo tamponato da Marco Marcheluzzo. I due sono finiti a terra con quest’ultimo che è stato poi travolto da Marco Muzio, fortunatamente senza conseguenze per tutti e tre i piloti. Unico a uscire indenne del gruppo di testa è Roberto Farinelli che si trovava al comando del gruppo.

La caduta ha infiammato la battaglia nel folto gruppo di inseguitori che contava ben sei piloti. Gli ultimi tre giri sono stati di pura battaglia con la volata che ha premiato Nicola Bernabè davanti a Bryan D’Onofrio. Rimangono giù dal podio per pochi centesimi Andrea Tucci e Nicola Settimo. Staccato di un secondo dal gruppo in lotta per le posizioni del podio Michael Coletti che in volata ha avuto la meglio di Lee Doti. Ottavo il campione italiano SS300 2019 Thomas Brianti, davanti a Paolo Grassia e Gabriele Cottini a chiudere la top10.

Credits: civ.perugiatiming.con
NATIONAL TROPHY 1000: SALVADORI SBAGLIA VINCE GIANNINI

Gabriele Giannini vince la gara del National Trophy 1000 davanti a Simone Saltarelli e porta a 7 i punti di vantaggio ad una sola gara dal termine della stagione. Decisiva la caduta di Luca Salvadori che ha trascinato con se alla San Donato anche Eddi La Marra. I due si trovavano in testa alla gara ma dopo solo passaggi hanno terminato la loro gara. A questo punto Giannini, Saltarelli e Riccardo Russo hanno avuto strada facile e si sono giocati tra di loro la vittoria. Come detto nella volata finale a spuntarla è stato il giovanissimo pilota del team Pistard davanti a Saltarelli e Russo. Quarta piazza per Alberto Butti davanti a Francesco Ciacci ed Alex Bernardi. Sesta posizione per Alessio Velini davanti a Daniele Zinni e l’espertissimo Alessandro Torcolacci mentre Riccardo Morelli chiude i dieci.

Credits: civ.perugiatiming.con
APRILIA RS 660 CUP: MONGIARDO IN VOLATA SU TOTH

Altra gara combattuta quella della Aprilia RS 660 Cup che vede vincere in volata Francesco Mongiardo davanti all’americano Maxwell Toth per soli 43 millesimi. Sale sul podio anche Lorenzo Sommaviva che precede Giuseppe De Gruttola e Kaleb De Keyrel. Sesto Pablo Echeverry davanti a Yari Favero, Romeo Chiavini, Luca Coccioni e Stefano Sala a chiudere la top10.

Credits: civ.perugiatiming.con

Mathias Cantarini

LEGGI ANCHE: CIV | MUGELLO ROUND 5 SBK, GARA2: ARRIVA LA PRIMA DI DEL BIANCO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.