È bastata la sesta posizione in gara-1 ad Haslam per portare a casa il titolo BSB che continuava imperterrito a scappargli dalle mani. Dopo l’incidente del 2017 che lo ha relegato alla terza piazza e uno sfortunato 2016 dove ha terminato secondo, finalmente Leon può foggiarsi del titolo di campione del British Superbike, festeggiato anche con la vittoria in gara-2. Gara-1 va a Glenn Irwin, mentre in gara-3 Richard Cooper riporta la Suzuki sul gradino più alto del podio.

HABEMUS PAPAM! Finalmente Leon! Dopo una stagione composta da ben 20 podi, di cui 15 vittorie su 26 gare disputate, Haslam porta a casa un titolo che gli sfugge (di poco) dal 2016, dove ha terminato secondo dietro Shane Byrne. Il 2017 è terminato come tutti sappiamo, terza posizione con Byrne nuovamente campione, ma finalmente il tanto agognato titolo arriva tra le mani di Pocket Rocket con un dominio veramente schiacciante. Ma Haslam non è l’unico vincitore, lo Showdown divide i primi sei dal resto dei partecipanti che si giocano la Riders Cup: il vincitore di quest’anno è Tommy Bridewell su Ducati Moto Rapido, per soli due punti sulla Honda di Jason O’Halloran e undici sulla BMW di Christian Iddon.

UNA GARA PER VINCERE IL TITOLO, UNA PER FESTEGGIARE. Era ovvio che in gara-1 il primo risultato desiderato dall’attuale campione fosse conquistare il titolo, cosa che rende abbastanza scontata una gara corsa senza grandi rischi. La sesta posizione al traguardo è ampiamente bastata ad Haslam per conquistare l’alloro, lasciando al suo successore nel team JG Speedfit Kawasaki Glenn Irwin l’onore della vittoria davanti a Jake Dixon ed a Tarran Mackenzie. Libero dalla pressione, Leon si è rifatto sotto il diluvio di gara-2, dove ha staccato Tommy Bridewell al traguardo di 2 secondi e il terzo classificato Jason O’Halloran (con Honda Racing) di più di 3 secondi.  

RICHARD COOPER, UN UOMO IN FUGA. Gara-3 ha però rivelato un’ultima sorpresa prima di chiudere definitivamente le contese del 2018. Il nome è quello di Richard Cooper, che con la sua Suzuki, in condizioni di aderenza decisamente precarie, è scappato via già dalle prime battute di gara portando la sua GSX-R 1000 sul gradino più alto del podio a ben sette secondi da Tommy Bridewell, conquistatore della Riders Cup. A chiudere l’ultimo podio stagionale il secondo assoluto nel campionato, Jake Dixon, mentre Haslam si è dovuto nuovamente accontentare della sesta piazza. Con la tripletta di Brands Hatch si chiude la stagione 2018, prossimo appuntamento il 21 aprile per la prima della stagione 2019, a Silverstone (variante National).

Alex Dibisceglia

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.