Il circuito di Spa-Francorschamps rappresenta uno degli appuntamenti classici del Mondiale di Formula 1. Ricavato dalle strade normalmente utilizzate dalla viabilità ordinaria per collegare la cittadina termale di Spa a quella di Francorschamps, il circuito belga è unanimemente considerato il più completo, difficile e spettacolare dell’attuale campionato. L’inaugurazione avvenne nel 1922 su un tracciato della lunghezza di ben 14.175 metri, e fino a prima della Seconda Guerra Mondiale fu sottoposto a continue modifiche, grazie all’intento dei gestori di farne il tracciato più veloce d’Europa. Con l’avvento del Campionato Mondiale di Formula 1, il tracciato di Spa iniziò a rappresentare un appuntamento fisso sino al 1970, quando fu abbandonato a causa dell’eccessiva lunghezza e pericolosità. Venne così costruito un nuovo tracciato semi-permanente che sfruttava una parte della vecchia sezione, il quale vide ridursi la propria lunghezza a poco meno di sette km e che tornò ad ospitare la F.1 a partire dal 1983. Nonostante tutto, anche la nuova versione conservò intatte le caratteristiche di pista veloce e altamente spettacolare, grazie ai saliscendi, al suggestivo contesto delle Ardenne ed alle curve divenute celebri in tutto il mondo, come il tratto Eau Rouge-Raidillon, il tornantino della Source e le pieghe super-veloci di Pouhon e Blanchimont. Insomma, una pista dove i campioni possono fare davvero la differenza.

Inaugurazione 1922
Lunghezza attuale 7004 m
Curve 20
Tempo record (attuale configurazione) 1’45″778 Mark Webber (2010)
Record vittorie Michael Schumacher (6)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.