Road Atlanta
Foto. Aston Martin Racing

Non sono mancate le emozioni questo fine settimana a Road Atlanta nell’IMSA Michelin Pilot Challenge, categoria statunitense riservata alle GT4 ed alle TCR che ha supportato la 25ma edizione della Petit Le Mans. 

Nella 36ma puntata di ‘A Ruota Libera’ ci sarà spazio anche per l’ultimo round della Porsche Carrera Cup North America Presented by the Cayman Islands e del GT4 Europe, rispettivamente in azione in Georgia ed a Barcellona. Spazio anche al SuperGT che è tornato in scena da Autopolis ed alla NASCAR (Xfinity e Truck Series) che hanno regalato delle prove interessanti nella mitica ‘Talladega’.

IMSA Michelin Pilot Challenge, Road Atlanta: Aston Martin e Hyundai festeggiano il titolo

Alan Brynjolfsson/Trent Hindman (Volt Racing #7/Aston Martin) e Taylor Hagler/Michael Lewis (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian #1/Hyundai) hanno festeggiato a Road Atlanta il titolo nell’IMSA Michelin Pilot Challenge, rispettivamente in GS (GT4) ed in TCR.

Festa nel fine settimana dell’ultimo atto dell’IMSA WTSC anche per Bill Auberlen /Dillon Machavern (Turner Motorsport #95/BMW) e Victor Gonzalez / Karl Wittmer (Victor Gonzalez Racing Team – VGRT #99/Honda), meritatamente a segno in Georgia.

GT4: Turner Motorsport dalla pole-position alla vittoria, Brynjolfsson/Hindman campioni

Bill Auberlen ha regalato il secondo successo alla BMW #95 del Turner Motorsport dopo un’interessante epilogo dell’IMSA Michelin Pilot Challenge. Il veterano californiano ha primeggiato dopo aver ricevuto il testimone dal teammate Dillon Machavern.

Quest’ultimo, autore della pole-position, è stato protagonista nell’ora iniziale di un bel duello contro  Tom Dye (CarBahn with Peregrine Racing #93/Porsche). Le due auto sono entrate in contatto nella chicane dell’ultimo settore, Machavern non ha lasciato scampo al rivale riconquistando il primato dopo una breve parentesi in seconda piazza.

Il finale è stato oltremodo interessante con una bella bagarre per la seconda piazza.  Mike Skeen /Trevor Andrusko (FCP Euro by Ricca Autosport #55/Mercedes) sono riusciti nell’intento di completare alle spalle della riconoscibile M4 GT4 del Turner Motorsport, abili ad avere la meglio su Luca Mars /Billy Johnson (KOHR MOTORSPORTS #59/Ford).

TCR: secondo titolo per  Hagler/Lewis, bis per Honda nel 2022 

Seconda gioia per Honda in questo 2022 al termine del round di Road Atlanta con Victor Gonzalez / Karl Wittmer (Victor Gonzalez Racing Team – VGRT #99). Gli ultimi minuti hanno premiato la coppia legata al marchio giapponese, a segno davanti a Stephen Simpson /Michael Johnson (Michael Johnson Racing w/ Bryan Herta Autosport #54/Hyundai) ed a Taylor Hagler/Michael Lewis (Bryan Herta Autosport w/ Curb Agajanian #1/Hyundai)

Grande festa per questi ultimi, meritatamente campioni per la seconda volta consecutiva dopo una bellissima rimonta. Ricordiamo infatti un negativo avvio da parte della Hyundai Elantra #1, perfetta nella seconda metà dell’evento a recuperare ed ad approfittare dei problemi l’Alfa Romeo Giulietta #5 di KMW Motorsports with TMR Engineering, unica auto di fatto in lotta per il successo.

GT4 Europe, Barcellona: Meyuhas/Bastard campioni all’ultimo

Roee Meyuhas/Erwan Bastard (Sainteloc Racing #14/Audi) hanno vinto il titolo GT4 Europe per quanto riguarda Silver. Un finale incredibile ha ribaltato la classifica premiando la squadra francese che nella seconda parte dell’anno non ha commesso il minimo errore.

Race-1: Porsche contro tutti

Vincent Andronaco/Andreas Mayrl (Allied Racing #22/Porsche) hanno vinto una spettacolare race-1, abili a primeggiare sulla temibile Audi #14 del Sainteloc Racing affidata a Roee Meyuhas/Erwan Bastard.

La compagine francese ha tentato di ribaltare la situazione generale nella seconda metà dell’evento, una missione in parte riuscita. Bastard ha attaccato a più riprese Andronaco, perfetto a respingere ogni assalto del transalpino che completerà la prima sfida davanti a Berkay Besler/ William Burns (Borusan Otomotiv Motorsport #12/BMW). Niente da fare, invece per Ivan Jacoma/Alex Fontana (Centri Porsche Ticino #718), leader assoluti nella prima metà dell’evento.

Race-2: Sainteloc Racing ribalta la classifica e vince la Silver Cup

Roee Meyuhas/Erwan Bastard (Sainteloc Racing #14/Audi) hanno ribaltato la classifica generale nella race-2 del GT4 Europe in quel del Montmelò. La coppia della squadra francese ha superato e battuto la  Mercedes #15 dell’NM Racing che fino all’appuntamento iberico sembravano imbattibili.

Dante Rappange/Kenny Herremans (V8 Racing #17/Camaro), invece, hanno concluso in bellezza il 2022 imponendosi nelle ultime due pieghe su Robert Consani/Benjamin Lariche (Team Speedcar #3/Audi), abili all’uscita dell’ultima curva a non subire anche l’assalto da parte dell’Aston Martin di Mike David Ortmann/Hugo Sasse (Prosport Racing #24).

La race-2 è stata caratterizzata da una serie di incidenti nel corso dei primi chilometri. Sono state molteplici le situazioni che hanno condizionato il via di una corsa che è stata neutralizzata e successivamente sospesa per diversi minuti. I piloti hanno dovuto effettuare il cambio pilota in regime di red flag, unica soluzione disponibile in una race-2 che è durata bene poco.

Porsche Carrera Cup North America, Road Atlanta: Thompson beffa van Berlo e vince il titolo

Il canadese Parker Thompson ha vinto l’edizione 2022 della Porsche Carrera Cup North America Presented by The Cayman Islands beffando nell’ultima gara dell’anno l’olandese Kay van Berlo, padrone indiscusso della categoria per oltre metà stagione.

Race-1: Heinrich ci prova, ma non basta

Laurin Heinrich (311RS Motorsport), ospite d’eccezione per l’evento di Atlanta, ha letteralmente dominato i 20 minuti iniziali della race-1. Il #12 del gruppo, fresco campione della Carrera Cup Deutschland dovrà presto salutare la scena in seguito ad un problema in curva 1, una situazione che costringerà al ritiro il tedesco.

Parker Thompson (JDX Racing) ha ereditato il primato, una situazione che non cambierà fino al traguardo con il #9 della serie che riuscirà a concludere davanti a Kay van Berlo (Kelly Moss) e Trenton Estep (MDK Motorsports).

Race-2: la prima di Heinrich, out van Berlo

Heinrich si è preso una bella rivincita nella seconda competizione dominando la corsa dal primo all’ultimo giro. Il tedesco non ha lasciato scampo ai protagonisti della Carrera Cup North America, categoria che ha visto uscire di scena dopo solo due giri l’olandese van Berlo.

Il #3 del Kelly Moss ha rotto il radiatore, una situazione che di fatto ha incoronato Thompson. Il #9 del JDX Racing non ha preso rischi ed ha concluso in terza piazza alle spalle di Riley Dickinson (Kelly Moss), decisamente più veloce del secondo campione della storia della Carrera Cup North America.

SuperGT, Autopolis: Honda a segno

Honda svetta al termine di una prova perfetta in quel di Autopolis, penultimo round del SuperGT 2022. Koudai Tsukakoshi/Nobuharu Matsushita (Astemo NSX-GT #17) si sono imposti nella classe regina su Naoki Yamamoto/Tadasuke Makino (STANLEY NSX-GT #100) e Daiki Sasaki/Kohei Hirate (Realize corporation ADVAN Z #24) al termine di una competizione che ha visto faticare le varie Supra.

Le Toyota non sono infatti mai state della partita di un evento che di fatto si è deciso ai box. Situazione ben differente in GT300 con la bella lotta tra Hiroki Yoshida/Kohta Kawaai (SAITAMATOYOPET GB GR Supra GT #52) e Takuto Iguchi/Hideki Yamauchi (SUBARU BRZ R&D SPORT #61). I campioni in carica hanno dovuto cedere ai rivali, competitivi sin dal via. Bellissimo week-end anche per Naoya Gamou/Takuro Shinohara (LEON PYRAMID AMG #65/Mercedes), terzi sotto la bandiera a scacchi,

Prossima sfida da Motegi ad inizio novembre, epilogo dell’edizione 2022 del SuperGT che assegnerà i vari titoli della principale categoria giapponese riservata al mondo delle quattro ruote.

NASCAR Xfinity Series, Talladega:  AJ Allmendinger padrone in volata

AJ Allmendinger (Kaulig Racing #16) ha vinto in volata la tappa di Talladega della NASCAR Xfinity Series. Il californiano ha tagliato il traguardo in volata sulla Chevy #1 del JR Motorsports di Sam Mayer, all’assalto fino in fondo del campione della regular season 2022.

Lo spettacolo è stato incredibile negli ultimi passaggi dopo due Stage che hanno premiato Austin Hill, #21 del RCR che ha sempre mostrato una notevole destrezza in questa speciale tipologia di impianti. Il portacolori di Chevrolet ha ceduto il passo ai rivali, Kaulig Racing ha concluso in bellezza con il #16 che non ha avuto problemi ad abbattere l’alfiere di JR Motorsports.

Ci sarà da divertirsi anche settimana prossima dal ‘Charlotte Roval’ per la prima ‘Elimination Race’ dei Playoffs.

NASCAR Truck Series, Talladega: Matt DiBenedetto svetta con la caution

Matt DiBenedetto ha vinto per nella giornata di sabato per la prima volta in carriera nella NASCAR Truck Series al termine di una bellissima lotta contro Bret Holmes. Il padrone di casa si è inchinato all’Italian Stallion, abile a regalare la prima gioia al Rackley WAR al termine di un finale ricco d’emozioni.

Dopo i risultati di John Hunter Nemechek (Kyle Busch Motorsports #4) e  Chandler Smith (Kyle Busch Motorsports #18), rispettivamente a segno nella prima e nella seconda frazione, tutto si è deciso nel finale con uno spettacolare overtime.

Ben Rhodes (ThorSport Racing #99) ha tentato di rovinare la festa a Matt DiBenedetto (Rackley WAR #25) e Bret Holmes (BHR #32), rispettivamente primo e secondo all’esposizione di una bandiera gialla per un’importante carambola nella ‘Dogleg’ causata da Corey Heim (Kyle Busch Motorsports #51).

Lunga pausa ora per la NASCAR Truck Series che tornerà in scena dall’Homestead-Miami Speedway (Florida) per l’evento che eleggerà coloro che si contenderanno il ‘Championship 4’ in quel di Phoenix. Chandler Smith, Zane Smith e Ben Rhodes sono virtualmente presenti nella finale insieme a Ty Majeski, unico che ha un pass certo per l’Arizona.

Nella prossima puntata…

Settimana prossima occhi puntati sul Mt. Panorama per la mitica Bathurst 1000, competizione che come sempre sarà valida per il Supercars Campionship. Non dimentichiamoci anche dell’epilogo del BTCC da Brands Hatch e della penultima tappa della Porsche Carrera Cup Italia che tornerà in pista a Monza.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.