Imperiale Racing chiude in bellezza il Campionato Italiano GT e vince gara-2 a Vallelunga. Sotto una pioggia battente si chiude la serie tricolore con il successo della Lamborghini #63 di Alex Frassineti e Giovanni Venturini. Nonostante il ritiro nell’ultima corsa, il giapponese Yuki Nemoto ed il finnico Tuomas Tujala (VSR – Lamborghini #19) siglano il titolo sprint nell’ultimo decisivo week-end.

Dopo un ritardo di circa un ora sul programma originale in seguito alle pessime condizioni della pista, la gara è scattata in regime di Safety Car. Ferrari (AF Corse #21) e Mercedes (AKM Motorsport #90) hanno lasciato la leadership alle Lamborghini che, dopo una nuova SC, hanno preso il comando dopo la sosta obbligatoria. La situazione è rimasta stabile fino a cinque minuti dalla fine quando, una nuova neutralizzazione per l’errore della Lamborghini #19, ha chiuso il campionato.

Secondo posto conclusivo per l’olandese Danny Kroes ed il nostro Leonardo Pulcini (VSR – Lamborghini #63) davanti all’Huracan #88 del LP Racing di Giacomo Altoé e Jonathan Ceccotto. 

Nova Race ci prova, ma non basta

Grazie alla vittoria odierna e soprattutto al gioco degli scarti, Francesco Guerra e Simone Riccitelli conquistano il titolo GT4. La coppia BMW sigla la serie sprint nell’ultima decisiva competizione resistendo ai repentini attacchi da parte della concorrenza, capitanata dalla Mercedes AMG GT4 di Nova Race.

Francesco De Luca e Luca Segù, primi nel corso della race-1 di ieri, hanno cercato in tutti i modi di conquistare il titolo 2020, ma la missione non è riuscita. La coppia di Nova Race ha chiuso al quarto posto alle spalle dell’AMG di Villorba di Andrea Belicchi/Jody Simone Vullo #288 ed alla Porsche #250 di Ebimotors di Paolo Gnemmi/Riccardo Pera.

La classifica conclusiva della Race-2

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.