24h Nürburgring

Marco Sørensen/Nicki Thiim/David Pittard/Maxime Martin (TF Sport #90) sono al comando con Aston Martin della 50ma edizione della 24h Nürburgring dopo le prime 6 ore. Il marchio britannico detta il passo su Nick Catsburg/John Edwards/Sheldon van der Linde/Marco Wittmann (ROWE Racing #98/BMW) e Kelvin van der Linde/Dries Vanthoor/Frédéric Vervisch/Robin Frijns (Audi Sport Team Phoenix #15).

BMW tenta di allungare, Estre rimonta con il ‘Grello’

La 24h del Nürburgring 2022 si è aperta con una bellissima lotta in vetta al gruppo. La riconoscibile Ferrari #26 di Octane126 ha gestito al meglio la pole-position nel primo passaggio dall’attacco delle temibili BMW M4 GT3 del ROWE Racing.

La vettura #99 è presto salita in cattedra con l’esperto Philipp Eng, abile ad avere la meglio su Jordan Pepper (Konrad Motorsport #7/Lamborghini). Tutto è rimasto invariato sin alla prima sosta quando la graduatoria è stata rivoluzionata.

Il protagonista è stato il francese Kevin Estre, 35mo allo spegnimento dei semafori con la propria Porsche #1 del Manthey Racing. Il vincitore della 24h dello scorso anno, pilota francese che non ha bisogno di presentazioni, ha recuperato in quattro giri la penalità rimediata nel corso della Q2 di giovedì, un limite che è stato superato senza problemi.

Il primo turno di soste, avvenuto in tre giri distinti per la testa del gruppo, ha visto l’Aston Martin sorprendere tutti con Nicki Thiim, abile a prendere il comando con TF Sport davanti alla BMW M4 GT3 #98 di ROWE Racing. Quest’ultima resterà l’unica in scena per la squadra tedesca che perderà l’equipaggio #99 di Connor De Phillippi/Philipp Eng/Augusto Farfus/Nick Yelloly in un contatto con la Porsche #27 del Toksport WRT nell’ultima chicane del Gp-Strecke. 

Aston resta al comando, tanti protagonisti si arrendono

TF Sport ha mantenuto il comando delle operazioni con David Pittard che ha mantenuto un discreto margine sulla concorrenza. La lotta si è accesa, invece, per il podio con la Porsche  #1 di Manthey Racing che doveva vedersela con un velocissimo Adam Christodoulou (Mercedes-AMG Team GetSpeed Mercedes-AMG GT3 #3) ed un competitivo Kelvin van der Linde (Audi Sport Team Phoenix #15).

Alcune auto hanno iniziato ad alzare bandiera bianca con il passare dei minuti oltre alla già citata #99 di ROWE Racing. Segnaliamo infatti i problemi per  Dan Harper/Max Hesse/Neil Verhagen (BMW Junior Team #72) e Raffaele Marciello/Philip Ellis/Luca Stolz (Mercedes-AMG Team Bilstein by HRT #12).

A questi protagonisti si è aggiunto nelle battute seguenti il ‘Grello’. Clamorosa uscita di scena per la Porsche #1 di Manthey Racing, out dopo un violento impatto a ‘Tiergarten’. Laurens Vanthoor ha perso il controllo della propria auto dopo una toccata con il fratello Dries ( Audi Sport Team Phoenix #15). La 911 GT3-R ha avuto la peggio dal contatto tra i due belgi, una sfida per la Top5.

Le battute seguenti hanno visto il primo allungo della giornata con Aston Martin con TF Sport #90. Marco Sørensen/Nicki Thiim/David Pittard/Maxime Martin hanno portato il proprio margine di una ventina secondi dalla BMW #98 di ROWE Racing, diretta rivale per il successo con Nick Catsburg/John Edwards/Sheldon van der Linde/Marco Wittmann.

Luca Pellegrini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.