È stato Norbert Michelisz a trionfare nella prima manche del WTCR in scena sul cittadino portoghese di Vila Real: il pilota ungherese ha comandato i giochi fin dallo start per poi involarsi verso la vittoria. Seconda posizione per Yann Ehrlacher: il pilota della Lynk & Co. è stato bravo ad approfittare del Joker Lap obbligatorio per sopravanzare Augusto Farfus che, a sua volta, ha concluso sul gradino più basso del podio. Norbi, grazie allo zero in casella di Esteban Guerrieri, ha accorciato notevolmente il distacco in campionato.




Allo spegnimento dei semafori Michelisz ha approfittato della copertura del compagno di scuderia Farfus, scattato dalla seconda piazzola, per prendere immediatamente il largo; terzo Ehrlacher, che ha cercato subito di impensierire il brasiliano. Partenza disastrosa per Ma Qinghua: il cinese del team Romeo Ferraris, dalla quinta posizione, è scivolato fino alla diciannovesima piazza.

Ad effettuare quasi immediatamente il Joker Lap (passaggio obbligatorio su di un tratto di circuito diverso) sono stati, al terzo passaggio, i piloti Hyundai di vertice, con Farfus che però ha avuto la peggio. Infatti Ehrlacher ne ha subito approfittato inanellando due giri veloci prima di effettuare il suo Joker Lap, e al termine di questo è balzato in seconda posizione.

L’unico momento di suspense è stato al quinto giro, con Gabriele Tarquini e Tiago Monteiro che sono arrivati ai ferri corti. I due erano in bagarre per la nona posizione e sono arrivati appaiati a ruote fumanti in staccata: per entrambi una lieve toccata contro le barriere, ma a rimetterci maggiormente è stato l’italiano, che ha dovuto alzare bandiera bianca riportando mestamente la i30 N ai box.

Verso metà gara Ehrlacher ha provato a ricucire il gap dal battistrada Michelisz, ma invano, mentre Farfus ha dovuto guardarsi alle spalle da un agguerrito Rob Huff. Al termine degli undici giri la top-5 è rimasta invariata; a seguire Nicky Catsburg e Aurélien Panis, primo pilota Cupra. Ma Qinghua, sfruttando alcuni episodi favorevoli, è riuscito a risalire in quattordicesima posizione guadagnando due punti per l’Alfa Romeo; più sfortunato Kevin Ceccon partito penultimo ed arrivato diciannovesimo.

Weekend che è iniziato nel peggiore dei modi per il leader di campionato Guerrieri: dopo che in qualifica è stato rallentato da un problema ai sensori, in gara ha recuperato fino alla quattordicesima posizione. Verso la fine, però, ha accusato problemi al motore della sua Civic, terminando la gara in penultima posizione.

Classifica che si è nettamente accorciata nelle primissime posizioni: Michelisz ora incalza Guerrieri, staccato solamente da quindici punti. Nella giornata di domani ci saranno le ultime due gare del weekend, che potranno dare una netta sterzata alle classifiche prima che il Mondiale Turismo abbandoni il vecchio Continente.

Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.