Nel pomeriggio di ieri è stato diramato il calendario ufficiale della stagione 2020 del Mondiale Superbike: 13 round, dei quali 10 in Europa, per 39 gare totali, con inizio a Phillip Island e chiusura per la prima volta in Argentina. Spiccano il ritorno di Oschersleben, dopo ben 16 anni, ed il debutto di Barcellona a metà settembre.




Dopo aver dato il benvenuto a Barcellona ed il bentornato ad Oschersleben (di cui abbiamo parlato in un articolo dedicato), è arrivato il momento di salutare l’arrivo del calendario ufficiale della stagione 2020. Un calendario fatto di 13 round per 39 gare, come lo scorso anno, ma con sostanziali novità rispetto agli anni passati. Inizio come di consueto in Australia, ma il round 2 sarà Losail, ottimizzando così i costi di trasporto di tutto il materiale, poi lunga stagione europea aperta da Jerez e chiusa a Magny Cours, per finire la stagione ancora oltre oceano, ma per la prima volta in Argentina.

Vediamo nel dettaglio queste novità del calendario 2020.

INIZIO TRA PHILLIP ISLAND E LOSAIL

Come di consueto si parte da Phillip Island per il round 1 in programma tra fine febbraio ed i primissimi di marzo. Il round 2 rappresenta una novità per il Mondiale: uscita di scena la pista di Buriram, entrata ormai in pianta stabile nel calendario del Motomondiale, il suo posto viene preso dal tracciato di Losail nel weekend del 13-15 marzo (venerdì-domenica), giusto una settimana dopo l’apertura del Motomondiale.

LUNGA STAGIONE EUROPEA 

Sono ben 10 i round che nel 2020 si disputeranno nel Vecchio Continente. La stagione europea del Mondiale si aprirà infatti con il round di Jerez (come accade in MotoGP), al posto di Aragon. Assen rimane il round 4 della stagione, seguito poi dal primo dei due round nostrani, ovvero Imola. Tra Imola e Misano si mette di mezzo proprio Aragon, che perde il suo ruolo di round 3 per passare in mezzo alle due tappe italiane. Dopo Aragon troviamo lo UK round sul tracciato di Donington Park ad inizio luglio. Gli organizzatori del Mondiale evidentemente hanno ascoltato tifosi e piloti, perché per la prima volta si rompe la lunga pausa estiva con il ritorno, dopo ben 16 anni, di Oschersleben e di conseguenza del German Round. Un mese di sosta per ritornare sul rollercoaster portoghese di Portimao prima di affrontare per la prima volta il tracciato catalano di Barcellona, vera new entry effettiva del Mondiale. La stagione europea si chiude con il round di casa di Loris Baz, ovvero il Gran Premio di Francia sul tracciato di Magny Cours dal 25 al 27 settembre.

RITORNI E DEBUTTI ECCELLENTI 

Non poteva certamente mancare il ritorno del German round, assente da fine 2017 dal calendario del Mondiale. Pur rischiando di perdere Sandro Cortese, il Mondiale tornerà in terra tedesca su una pista storica, assente da ben 16 anni dal calendario, la Motorsport Arena di Oschersleben, teatro di grandi battaglie nei primi anni 2000. Il round tedesco si disputerà dal 31 luglio al 2 agosto, ponendo fine alla lunghissima pausa estiva che caratterizzava il Mondiale negli anni passati. Nel calendario 2020 fa capolino anche il tracciato catalano del Montmelò, portando così a 3 i circuiti in terra spagnola e 4 nella penisola iberica, se consideriamo anche Portimao. Il Catalan round si disputerà dal 18 al 20 settembre e sarà un evento unico nel suo genere, perché saranno solamente 30000 i biglietti messi a disposizione dal promoter Dorna per il round.

ALLA FINE SI BALLA IL TANGO

Nel 2020 la pista argentina di El Vilicum dovrà presentarsi al meglio perché farà da teatro all’incoronazione del nuovo campione del mondo. Eh già perché dall’anno prossimo l’atto finale del Mondiale si disputerà proprio sulla pista argentina che da il cambio a Losail dopo tanti anni. L’atto finale del Mondiale si disputerà nel weekend del 9-11 ottobre

Il calendario visto così sembra ben messo ma presenta un paio di paradossi alquanto curiosi…torna il round tedesco, ma si rischia di perdere Cortese, arriva Garrett Gerloff dal MotoAmerica, ma salta il round americano.

Calendario 2020 

  1. Australia       26 feb – 1 marzo
  2. Qatar           13-15 marzo
  3. Jerez            27-29 marzo
  4. Assen           17-19 aprile
  5. Imola           8-10 maggio
  6. Aragon         22-24 maggio
  7. Misano         12-14 giugno
  8. Donington        3-5 luglio
  9. Oschersleben    31 lug – 2 agosto
  10. Portimao           4-6 settembre
  11. Barcellona         18-20 settembre
  12. Magny Cours       25-27 settembre
  13. Argentina           9-11 ottobre

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.