Era nell’aria già da tempo, ma oggi è arrivato l’atteso comunicato di Yamaha che conferma la linea verde del team GRT Yamaha. L’arrivo di Federico Caricasulo e Garrett Gerloff dimostra quanto Yamaha ed il team GRT vogliano investire sui giovani talenti.




Una linea verde per il team GRT Yamaha che, grazie al supporto di Yamaha Motor Europe, riesce a portare in WorldSBK Federico Caricasulo e Garrett Gerloff. Il primo nel fine settimana a Losail si giocherà con Randy Krummenacher il titolo WorldSSP, mentre il secondo arriva dal MotoAmerica SBK dove ha chiuso in terza posizione la sua seconda stagione.

Federico Caricasulo, ventitreenne di Ravenna, come detto si sta giocando il titolo WorldSSP con Randy Krummenacher. Il ravennate dovrà recuperare allo svizzero otto punti nell’ultimo round che andrà in scena tra sei giorni in Qatar. Il “Carica” è alla terza stagione in WorldSSP, dove ha raccolto sei vittorie e venti podi in quarantasette apparizioni. Il 2019 è stato l’anno della consacrazione per il membro della Polizia di Stato dove in undici appuntamenti è salito per nove volte sul podio. Quello di Caricasulo è un ritorno a casa, perchè nel team ternano ha già corso nel 2018 raccogliendo una vittoria e sei podi.

Garrett Gerloff, ventiquattrenne nativo di Houston, ha chiuso al terzo posto la sua seconda stagione nella SBK americana. Il MotoAmerica è un campionato con regolamento molto simile al WorldSBK: l’unica vera differenza tra la YZF-R1 che guidava oltre oceano e quella che troverà nel mondiale sarà la fornitura degli pneumatici, passando da Dunlop a Pirelli. Dopo aver vinto nel 2016 la SSP a stelle e strisce, vincendo sei gare con otto secondi ed un terzo posto, il texano si conferma anche l’anno successivo, prima di passare lo scorso anno nelle file del team Monster Energy / Yamalube / Yamaha Factory Racing.

Al primo anno con i 1000 conquista cinque podi, chiudendo la stagione al quinto posto. Dopo un anno di apprendistato nella stagione appena terminata si è giocato il titolo con i ben più esperti Cameron Beaubier e Toni Elias. Conquistando quindici podi, di cui quattro vittorie, ha chiuso al terzo posto staccato di soli 51 punti da Cameron Beaubier, suo compagno di squadra e campione.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.