Con una gara eccellente Marta Garcia vince il quarto appuntamento della W Series corso oggi al Norisring, vicino a Norimberga (Baviera). Prima vittoria per lei, davanti a Beitske Visser e Jamie Chadwich a chiudere il podio. Partita dalla pole, la Garcia ha segnato il secondo miglior giro in gara, ha guidato in modo eccellente mantenendo la vetta e cogliendo 25 punti preziosi, che la portano in terza posizione in campionato.




Beitske Visser con un’incredibile partenza al primo giro conquista la seconda posizione, costringendo la leader del campionato Jamie Chadwick al terzo posto. Il trio Garcia-Visser-Chadwick ha resistito in testa per tutta la durata della gara:  Jamie Chadwich ha esercitato un’intensa pressione sulla Visser per conquistare la seconda piazza, ma senza fortuna e concludendo a poco meno di mezzo secondo rispetto alla sua principale avversaria in campionato.

In quarta posizione troviamo Fabienne Wohlwend, a seguire Emma Kimilainen che ha fatto una grande rimonta dopo essere stata costretta a saltare le ultime due gare per infortunio: qualificata in P8, ha lottato in mezzo al gruppo guadagnando tre posizioni e finendo in P5, segnando il giro più veloce della corsa.

Purtroppo, è stato un fine settimana da dimenticare per Alice Powell, costretta ad iniziare la gara di oggi dalla P18 (a seguito di un problema al cambio durante le qualifiche): dopo una straordinaria rimonta da P18 a P8 ha dovuto ritirarsi un problema alla pompa di benzina.

Anche per Sarah Moore si segna un ritiro a seguito del contatto con Shea Holbrook, per danni alla parte anteriore della sua auto. Purtroppo una gara non facile per la nostra portacolori Vicky Piria: prove libere problematiche, ma risollevate da una qualifica che l’ha vista conquistare la settima posizione, e una gara subito compromessa con una penalità per partenza anticipata e un contatto alla prima curva.

Prossimo appuntamento per le ragazze della W Series ad Assen per un weekend “sperimentale” extra campionato, per poi continuare con la lotta al titolo in quel di Brands Hatch per la chiusura della serie.

Catherine Bond Muir, CEO della W Series, ha dichiarato: “La maturità dimostrata nella straordinaria vittoria di Marta qui a Norisring oggi ha smentito la sua giovane età – ha solo 18 anni e i 25 punti che ha segnato sono veramente importanti per il campionato. La lotta al titolo si sta accendendo, con solo dieci punti che separano Jamie da Beitske. La prossima gara della W Series verrà condotta nella super veloce Assen, nei Paesi Bassi nativi di Beitske, che conosce bene il circuito; al contrario, Jamie non ha mai corso lì. Dopodiché, il finale di stagione si terrà a Brands Hatch, nel Regno Unito, con Jamie che non solo conosce molto bene il tracciato, ma su cui ha già vinto una gara con una vettura di Formula 3 [campionato britannico di Formula 3, agosto 2018]. Ci sarà una grande lotta fino alla fine.”

Dave Ryan, direttore di serie W, ha dichiarato: “Marta, Beitske e Jamie hanno guidato superbamente qui a Norisring, non hanno fatto errori. Nel prendere la sua prima vittoria della W Series, Marta è stata particolarmente impressionante, gestendo il margine su Beitske in seconda posizione con calma e competenza. Dietro ai primi tre, Fabienne ha fatto una gara straordinaria, mentre Emma ha fatto una brillante rimonta al suo rientro, dopo aver saltato due gare per infortunio, finendo quinta e segnando il giro più veloce.”

Marta Garcia ha detto: “Sono felicissima! Le sessioni di prove libere non erano così buone, c’erano alcune cose che dovevo migliorare e che fortunatamente sono riuscita a fare durante le qualifiche conquistando la pole. Ho quindi iniziato la gara da P1 e sono rimasta lì! Ho fatto davvero una buona partenza, probabilmente una delle migliori che abbia mai fatto, e dopo sono riuscita a mantenere un buon ritmo per tutta la gara. Penso che il fatto che Beitske e Jamie fossero in combattimento tra loro un po’ mi ha dato la possibilità di guadagnare vantaggio, ma sono davvero, davvero felice.”

Beitske Visser ha detto: “Sono partita quinta, la mia partenza è stata molto buona e ho raggiunto subito il secondo posto alla prima curva. Ovviamente ho provato a raggiungere Marta, ma oggi è stata troppo veloce. Era molto veloce in qualifica e in gara, infatti. Alla fine Jamie mi si è avvicinata, ma ho sempre sentito di avere tutto sotto controllo, sono contenta del mio secondo posto.”

Jamie Chadwick ha detto: “Il pilota che è in me è un po’ deluso dal terzo posto, ma i 15 punti che mi sono guadagnata sono ovviamente importanti per il campionato. Alla fine ho provato a conquistare il secondo posto, ma, a dire il vero, su questo circuito per riuscire a superare Beitske avrei avuto bisogno che commettesse un errore. Ho provato a metterla sotto pressione alla fine, quando mi sentivo un po’ più veloce, ma non ce l’ho fatta. Ho fatto del mio meglio però!”

Non ci resta ora che attendere due settimane per rivedere le protagoniste infiammare la pista ad Assen.

Anna Mangione

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.