Podio Assoluto, vincitori Altoè-Altoè (Scuderia del Girasole,Cupra TCR DSG #63), secondi Gabbiani-Segù (Pit Lane Competizioni,Volkswagen Golf GTI TCR DSG #3), terzi Barberini-Fedeli (Scuderia del Girasole,Cupra TCR DSG #33)

Nella notte di Misano, Alessandro e Giovanni Altoè trionfano nel terzo round del Campionato Italiano TCR DSG Endurance, conquistando la leadership nel campionato. I due, a bordo della CUPRA Léon TCR, hanno preceduto per soli cinque secondi Gian Maria Gabbiani in coppia con l’esordiente Luca Segù e, a completare il podio, l’equipaggio di Cosimo Barberini e Carlotta Fedeli, terzi per la terza volta consecutiva.




Dopo un podio interamente Audi nella qualifying Race, la Cupra e la Golf si sono riscattate con una buona prestazione che si poteva intravvedere fin dall’inizio della gara. Giovanni Altoè è scattato benissimo dalla sesta piazza e si è portato subito al comando, mentre il poleman Sandro Pelatti ha ceduto il passo anche a Dindo Capello, il quale ha sopravanzato Altoè, superandolo prima di fermarsi per lasciare il volante della sua Audi RS 3 LMS ai compagni di squadra, Alberto “Naska” Fontana ed Emiliano Perucca Orfei.

Per un’incomprensione ai box l’equipaggio VIP ha perso 28 secondi, giungendo solamente settimo al traguardo, quando avevano le potenzialità per conquistare la top 5.  Per loro, comunque, rimane la soddisfazione di aver vinto il Trofeo Audi, essendo stati i primi al traguardo a bordo della RS3 LMS di Ingolstadt.

Buona prestazione per l’equipaggio Barberini – Fedeli che, dopo un inizio di weekend non brillante, recuperano in gara e si mantengono in terza posizione con una buona partenza e un doppio stint della pilotessa romana, poi confermato dalle prestazioni del compagno di equipaggio.

Un pesante stop, invece, per l’equipaggio Audi di Ermanno Dionisio e Giacomo Barri, che concludono la gara con uno zero in casella per un errore durante il rifornimento: Dionisio arriva lungo e ingrana la retromarcia, manovra vietata dal regolamento, che fa incorrere l’equipaggio in una penalizzazione.

Molto buono l‘esordio per il comasco Luca Segù, che non aveva mai guidato una TCR DSG e che è rimasto al volante per quasi tutta la gara, lasciando l’auto al compagno Gian Maria Gabbiani solamente per un breve stint centrale: i due conquistano un meraviglioso podio.

Prestazione poco convincente per l’Audi di Sandro Pelatti e Gabriele Volpato, scattata dalla pole position: si è piazzata solamente in decima posizion,e dopo un pit stop prolungato per cambiare le pastiglie dei freni.

Dopo questa scenografica gara in notturna, riflettori puntati sul quarto round, che andrà in scena il  20 – 21 luglio al Mugello, dove sicuramente bagarre e spettacolo non mancheranno.

Anna Mangione

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.