Ancora grandi ospiti a ‘Motorbike Circus’, il talk show sulle due ruote in onda ogni martedì in diretta dalle 19 su Radio LiveGP. Nel corso della puntata 189, ai microfoni di Marco Pezzoni ed Alex Dibisceglia sono intervenuti Carlo Baldi (inviato di Moto.it per la Superbike), Roberto Rolfo (Campione del Mondo categoria Stock dell’EWC con MotoAin Yamaha) e Marco Selvetti (RED Ride Drive Live)

Andiamo ad anticiparvi alcuni dei passaggi principali andati in onda nel corso della puntata che è possibile riascoltare integralmente cliccando sul banner sottostante oppure scaricando l’app gratuita ‘Radio LiveGP’ per Android ed iOS.




Carlo Baldi: I casi Rea-Melandri? Due episodi molto diversi nei quali però un pilota ha buttato per terra un altro pilota. A mio parere la Commissione ha usato due pesi e due misure in queste situazioni: mentre a Johnny è stato tolto giustamente il terzo posto e ha dovuto partire in fondo al gruppo nella Superpole Race, invece Marco Melandri dovrà scontare “soltanto” una penalità di 6 posizioni e nella Superpole Race, che però non è la prima gara del weekend, e questo è veramente incomprensibile a mio parere”.

Appena rientrato da Oschersleben, dove ha disputato la gara finale per la Coppa Stock del Mondiale Endurance, Roberto Rolfo ci racconta le sue sensazioni per una meritatissima vittoria di classe con il team MotoAin Yamaha, al fianco di Stefan Hill e Robin Mulhauser: “E’ stata una stagione molto bella, difficile per certi versi, peccato che il campionato endurance sia un po’ troppo corto. Dopo la rottura del cambio al Bol d’Or lo scorso anno (l’Endurance parte dalla fine del 2018 sulla stagione successiva) eravamo partiti zoppicando e nelle 24 ore in generale si fanno i punti pesanti e non avendone fatto nemmeno uno mi ero un po’ preoccupato. A Le Mans ci siamo rifatti e, dopo qualche incertezza in Slovacchia, qui non abbiamo commesso errori portandoci a casa una bellissima vittoria

Last but not least, nella parte conclusiva della puntata, Marco Selvetti ha anticipato i temi della tappa di Barcellona della MotoGP, gara cruciale anche per i destini di alcuni piloti (Petrucci su tutti): “Cosa dobbiamo aspettarci da Barcellona? Sulla carta le similitudini tra Mugello e Barcellona sono tantissime, a livello di tracciato e di condizioni meteo. In linea di massima, salvo imprevisti, quello che succede al Mugello succede anche a Barcellona, è una regola non scritta. Potenzialmente ci sono tante possibilità che Ducati riconfermi la prestazione del Mugello, bisogna però affrontare la questione ruoli all’interno del team ufficiale: straordinaria la vittoria di Petrucci al Mugello ma colorata con una punta di amarezza perché tutti sanno che ruolo ha Danilo a livello di team

Marco Pezzoni

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.