Nel corso della trentesima edizione della rassegna statunitense che, dal prossimo anno si svolgerà nel mese di giugno, le varie case automobilistiche hanno presentato i prototipi delle vetture che, nel prossimo futuro, saranno destinate al lancio sul mercato. Dalla cinese Entranze, passando per la Infiniti QX e per la Ims della Nissan, diamo uno sguardo a tutte le novità presentate a Detroit.

La riscossa cinese per il mercato americano.

 

La cinese GAC Motor (Guangzhou Automobile Group Motor Co., Ltd.), ha entusiasmato il pubblico del North American International Auto Show 2019 (NAIAS) con l’anteprima mondiale della sua Concept Car Entranze, sottolineando l’approccio dello “human-centric” per le autovetture destinate alle famiglie. Il prototipo è stato sviluppato dalla GAC Advanced Design Center di Los Angeles, il suo design ispirato ai proiettili è stato progettato per soddisfare le esigenze del mercato americano, offrendo un assaggio di come la casa cinese intende la mobilità futura. Esclusivi concetti di design per gli interni, infatti i posti a sedere 3+2+2, formano tra la seconda e la terza fila di sedili un corridoio in stile aeronautico, mentre le finiture dell’abitacolo verranno realizzate con materiali ecosostenibili. L’infotainment include comandi vocali per gestire la maggior parte delle funzioni, oltre a display OLed per l’intrattenimento dei passeggeri anteriori e posteriori.

In definitiva, i prodotti automobilistici sono un mezzo per collegare le persone durante il grande viaggio della vita. Il concetto Entranze incarna la nostra visione di fornire soluzioni di mobilità che arricchiscono la vita “, ha affermato Yu Jun, presidente di GAC Motor.

GAC Motor ha annunciato, durante la conferenza stampa tenutasi al Salone di Detroit, di aver aperto la sua sede centrale per la gestione del mercato a stelle e strisce a Irvine, in California e di voler aprire un nuovo Centro ricerca e sviluppo a Detroit, con un investimento pari a  4,4 milioni di dollari e comprende una struttura di ben 50.000 metri quadrati. Servirà come hub per assistere la progettazione e alla ricerca e sviluppo dei prodotti del Gruppo GAC per gli Stati Uniti e altri mercati esteri.

Infiniti QX Inspiration, lo Sport Utility Vehicle del domani.

Infiniti è il marchio di lusso del produttore automobilistico giapponese Nissan e presenta al NAIAS 2019 il QX Inspiration.

Design. Un Suv di segmento D dalle forme futuristiche a partire dal cofano anteriore alto, dai fari fini, specchietti retrovisori sostituiti dalle telecamere, gomme over size e sbalzi anteriore/posteriore ridotti.

Il Concept QX Inspiration da 4.650 mm, propone una silhouette moderna senza compromessi, dovuto anche dal fatto che il powertrain è completamente elettrico e senza la necessità di un motore di grandi dimensioni lascia ai progettisti di Infiniti molta libertà, riuscendo ad ottenere un design esterno molto equilibrato.

La QX segna una nuova era per il design Infiniti, che illustra come le nuove architetture e tecnologie stiano influenzando l’estetica delle vetture del brand di lusso Nissan. Basandosi anche sul concetto spaziale giapponese del “Ma”, che dimostra come gli “spazi aperti tra le linee creano tensione e costruiscano l’anticipazione”.

Lo sviluppo di nuove piattaforme di veicoli elettrificati, lascia molta libertà di espressione ad ingegneri e designer per la creazione di interni spaziosi, simili a lounge, influenzati dall’omotenashi, l’approccio giapponese all’ospitalità. Le portiere hanno l’apertura ad armadio senza montante centrale ed un pavimento piatto, elementi che messi insieme riescono ad offrire un ambiente comodo per i quattro passeggeri ospitanti. Gli interni di QX Inspiration sono realizzati a mano con tecniche tradizionali con una scelta di materiali ispirati alla cultura del Sol Levante. La Casa non ha specificato il layout della vettura che, però potrebbe essere simile a quello della cugina Nissan IMs.

Nissan IMs, la berlina che non c’era.

Nissan al Salone di Detroit 2019 presenta il concept IMs, “berlina sportiva di lusso”, con piattaforma e sistema propulsivo sviluppati seguendo le linee dettate della filosofia Nissan Intelligent Mobility. L’identità 100% elettrica è il tratto distintivo dell’auto, con la batteria collocata sotto la scocca che, caratterizzano gli interni avendo una maggior disponibilità di spazio e passando ad una configurazione “2+1+2” dei posti a sedere. Sedili anteriori orientabili e una fila posteriore modulare, con divanetto a tre posti che si può trasformare in un comodo “Premier Seat” centrale, abbattendo i due sedili laterali che si trasformano in ampi braccioli.

Design esterno. Il frontale caratterizzato dalla V-motion, si esprime in maniera differente rispetto ai modelli attualmente in produzione e lo fa attraverso la forma e la collocazione dei fari nella fascia anteriore di IMs. In modalità di guida autonoma i fari anteriori e posteriori diventano azzurri e lampeggiando continuamente per segnalare che è attiva la modalità self driving. Le linee esterne del concept IMs esprimono il nuovo linguaggio di design delle “berline sportive di lusso” Nissan, trasformando una vettura classica in un’oggetto più ricercato dal carattere sportivo e aerodinamicità in stile nipponico, concetto di sportività enfatizzato dai cerchi da 22” che donano alla vettura una linea dinamica. La linea del tetto si ispira alla forma della luna per sottolineare le radici orientali dell’auto, infatti il vetro oscurato del tettuccio è percorso da un motivo geometrico dorato, ispirato alla fantasia giapponese tradizionale Asanoha, le barre longitudinali in alluminio spazzolato anodizzate e anch’esse dorate ricordano l’anello luminoso visibile durante le eclissi.

Propulsione elettrica. Il power train adotta un sistema a trazione integrale ed è formato da due motori elettrici, uno anteriore e uno posteriore, alimentati da una batteria da 115 kWh che erogano 489 cv di potenza e 800 Nm di coppia. L’autonomia dichiarata è di 622 km.

Design degli interni. I designer Nissan hanno cercato di immaginare come saranno gli spostamenti quotidiani in auto in un mondo caratterizzato dalla guida autonoma, infatti gli interni di IMs si rifanno alle abitazioni giapponesi moderne. Rappresentando quello che in Nissan hanno ribattezzato “eterno futurismo giapponese”, l’abitacolo fonde elementi estremamente attuali e l’artigianalità in chiave high-tech. In modalità manuale l’abitacolo è cucito addosso al conducente, con tecnologie di assistenza alla guida avanzate e display multi-livello per controllare il veicolo in qualsiasi sua funzione. Invece in modalità autonoma, il volante si ritrae e i sedili anteriori ruotano all’interno rivolgendosi verso la seconda fila, dominata dallo speciale “Premier Seat”.

Cadillac EV Concept, l’americana

 

Cadillac allo Show di Detroit ha presentato una Concept dalle forme di Suv e sarà il primo modello derivato dalla futura piattaforma di veicoli elettrici del gruppo GM, il prototipo sarà il trampolino di lancio dell’azienda americana verso un futuro completamente elettrico. Ulteriori dettagli della Concept, dalla quale il nome non è stato ancora annunciato, saranno svelati più vicini al lancio. Cadillac sarà il primo marchio a sfruttare la piattaforma con cui prenderanno forma i futuri modelli a zero emissioni del gruppo GM, successivamente verrà utilizzata dagli altri brand, come Buick, Chevrolet e GMC.

Il pianale unico sarà “flessibile”, consentendo ai designer ed ingegneri tempi brevi per lo sviluppo di nuovo modelli, permettendogli di rispondere rapidamente alle esigenze di un mercato sempre più selettivo. I futuri Electric Vehicle potranno essere configurati con la trazione anteriore, posteriore o integrale e il posizionamento delle batterie/motore elettrico potrà variare in base al tipo d’impiego.

Nei piani del costruttore americano, oltre a presentare i piani futuri verso la mobilità sostenibile, ci sarà una vera e propria accelerazione verso i nuovi modelli al ritmo di circa uno ogni sei mesi fino al 2021. Dopo la XT6, svelata proprio al NAIAS, ci sarà un aggiornamento della Escalade ed una futura berlina performante.

Alessandro Lanza Di Brolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.