Con le prove libere del GP del Qatar possiamo finalmente dare il benvenuto al Mondiale 2019 di MotoGP. E’ di Marc Marquez il miglior tempo del venerdì. Lo spagnolo ha fermato il cronometro in 1:53.380 (nuovo record della pista), davanti a Vinales e Miller. Aggiornamento: la gara di domenica potrebbe essere anticipata dalle 18 alle 17 italiane a causa del peggioramento del grip sull’asfalto nel tardo pomeriggio, dovuto alla maggiore umidità. La decisione ufficiale arriverà stasera dopo la riunione della Safety Commission.

FP1

E’ Valentino Rossi con il tempo di 1:55.048 a chiudere in testa nella prima sessione di prove libere del venerdì, davanti a Lorenzo e Marquez, racchiusi in poco più di un decimo. Chiudono la top five i due ducatisti: Dovizioso 4° e Petrucci 5°. Sesta posizione per Vinales, 7° Morbidelli, 16° Bagnaia.

Nel box Yamaha, Maverick Viñales ha una sella doppia nella parte finale, mentre Valentino Rossi l’ha provata appena entrato nei box, facendola togliere prima di scendere in pista. Carene e telai diversi per i due piloti: Maverick Vinales ha la versione nuova provata nell’ultimo test, mentre Valentino Rossi monta una carena vecchio stile.

Nella prima uscita, entrambi i piloti sono entrati in pista con una gomma anteriore hard ed una gomma posteriore media. Nella seconda uscita, le gomme di Rossi (che erano sulla prima moto), sono state spostate sulla seconda moto. Nell’ultimo run, il pilota di Tavullia è uscito con una gomma nuova media all’anteriore.
Nella seconda uscita anche Marquez, come i due piloti Yamaha, ha montato una gomma hard all’anteriore.

La prima caduta stagionale è di Hafizh Syahrin in sella alla KTM del Team Tech3. Scivolata fortunatamente senza conseguenze per il malese.

GP Qatar prove libere
Tempi FP1 – Photo Credit: Simon Patterson

FP2

Seconda sessione di libere: molti piloti sono scesi in pista con la gomma soft al posteriore, probabilmente per verificare se la gomma morbida sia in grado di reggere in orario di gara. Il campione del Mondo in carica Marc Marquez inizia girando con la gomma dura all’anteriore e la media al posteriore.

Cambia tutto molto rapidamente, con Marquez, Mir, Miller, Morbidelli e Dovizioso che si scambiano ripetutamente le posizioni. E’ il campione del mondo a spuntarla. Lo spagnolo abbatte di 3 decimi il precedente record della pista con il tempo di 1:53.380. Seguono Vinales e Miller, rispettivamente a 4 e 5 decimi. Chiudono la top five Petrucci e Quartararo. Sesta e settima piazza per Dovizioso e Morbidelli. Solo 17° Valentino Rossi, a oltre un secondo e mezzo da Marquez.

FP2 – Photo credit: Simon Patterson

Andrea Pinna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.