Nella nostra marcia di avvicinamento verso il GP di Catalunya, tappa sette del Mondiale MotoGP 2019, andiamo a rivedere una sfida che è rimasta negli annali del Motociclismo per il sorpasso all’ultima curva dell’ultimo giro di Rossi su Lorenzo: Catalunya 2009.




Quando si pensa al GP di Catalunya è facile ripensare alla prima vittoria di Capirossi in Ducati, alla carambola del primo giro del 2006 o alla sfida a tre Stoner-Rossi-Pedrosa del 2007. Ma c’è una gara che più di tutte rimane nei ricordi dei tifosi e negli annali del Motociclismo come la gara del sorpasso impossibile di Rossi su Lorenzo all’ultima curva dell’ultimo giro: stiamo parlando ovviamente del GP di Catalunya 2009.

Come nel più classico degli #OnThisDay, sia il sito della MotoGP con il video di quel famoso sorpasso che la pagina di Sky Sport MotoGP hanno voluto celebrare, a 10 anni di distanza, una gara che è rimasta nella memoria di tutti anche e soprattutto per la cronaca di un duo iconico del Motomondiale targato Mediaset, Guido Meda e Loris Reggiani.

La gara

Valentino Rossi, Casey Stoner e Jorge Lorenzo sono i tre fenomeni che si giocheranno il mondiale fino alla fine. Prima di arrivare a Barcellona, le statistiche dei tre piloti recitano: 1 vittoria e 4 podi per Rossi con una P16 in Francia, 2 vittorie+4 podi ed 1 ritiro per Lorenzo, 2 vittorie e 3 podi per Stoner.

Domenica 14 giugno 2009 si disputa il Gran Premio di Catalunya sul tracciato di Barcellona, layout classico senza chicane (verrà introdotta successivamente alla morte dello sfortunato Luis Salom). Nelle qualifiche del sabato, i tre litiganti per il Mondiale monopolizzano tutta la prima fila con il maiorchino in pole, Rossi accanto a lui e Stoner terzo.

La fase iniziale della gara vede Rossi, Lorenzo e Stoner prendono il comando della gara alternandosi in testa. Dopo alcuni giri Stoner inizia a perdere terreno lasciando campo libero ai due team mate di Yamaha di giocarsela tra di loro.

Avanti uno, avanti l’altro, dietro uno, dietro l’altro. Così per la restante parte della gara, con Stoner che non riesce a mantenere il ritmo e deve vedersela anche con Dovizioso per il terzo gradino del podio. L’australiano arriva terzo ma al parco chiuso è esausto. Si saprà dopo che è stato debilitato da un malore allo stomaco.

Gli schiaffoni che si tirano per tutta la restante parte della gara Rossi e Lorenzo tengono con il fiato sospeso il numeroso pubblico accorso sulle tribune del tracciato catalano per assistere a questo spettacolo.

Lorenzo corre con casco, guanti e stivali in livrea Barcellona per celebrare la vittoria della Champions di quell’anno proprio del Barcellona di Leo Messi mentre Rossi ha il suo classico caso sole/luna.

Incredibile quanto pubblico ci sia sugli spalti del tracciato catalano e tutti per il maiorchino Jorge Lorenzo, che prova a dare lui un tirone ad un certo punto per provare a scrollarsi di dosso Rossi. Valentino però non molla e risponde provando a sua volta il tirone, ma nessuno dei due vuole scappare e scrollarsi di dosso l’altro, piuttosto vanno avanti a darsele di santa ragione.

Gli ultimi tre giri di gara sono uno spettacolo unico che rimarrà negli occhi dei tifosi sulle tribune per tantissimo tempo.

Al terzultimo giro Rossi conduce la gara dopo aver ripassato Lorenzo nel giro precedente. Passano sul rettilineo e inizia il penultimo giro: 43”3 per Lorenzo, 43”5 per Rossi. Jorge esce dalla scia del compagno e lo affianca. I due vanno appaiati verso la prima curva con Valentino che tira una super staccata all’esterno di Lorenzo per rimettersi davanti al compagno di box. E’ un sorpasso “da straccio di licenza” come detto nel post gara dal buon Loris Reggiani.

Inizia l’ultimo giro. Lorenzo passa Rossi, che stavolta non risponde subito al suo compagno di box. I due quasi si prendono tra le curve 2-3 e vanno verso curva 4. Rossi ci prova lì ma va largo e Lorenzo ripassa. Insieme vanno nella parte più veloce del tracciato, l’uno attaccato all’altro. In curva 10 Lorenzo sta tutto all’interno per proteggere la staccata da un eventuale attacco di Valentino. Jorge nella sua testa pensa di essere salvo e aver portato a casa la vittoria visto che nell’ultima parte del tracciato difficilmente si sorpassa. Ecco che Rossi tira fuori una magia: rimane incollato a Lorenzo da dopo curva 10 per tutto l’ultimo tratto e bum! Infilza Lorenzo nel punto più impensabile, l’ultima curva del tracciato, riuscendo anche a restare alla corda e non cadere.

Grazie a “MemasGP” ecco la trascrizione della cronaca dell’ultimo giro di Guido Meda e Loris Reggiani:

LR: …Sono nella stessa situazione di prima, con Lorenzo dietro che può sfruttare la scia per poi passare sul dritto…
GM: Ultimo giro!
LR:…E adesso sa esattamente cosa Rossi potrebbe riuscire a fare dall’esterno
GM:Gli ripassa vicino vicino! Gli ripassa vicino vicino, Valentino frena stavolta all’esterno…
LR: Non gli ha lasciato lo spazio
GM: RISCHIA LA LINEA BIANCA! ATTENZIONE
LR: OOO
GM: ADDOSSO!
LR: UUU
GM: RISCHIANO LA SPORTELLATA! ULTIMO GIRO! CON LORENZO DAVANTI E ROSSI DIETRO! ATTENZIONE! ATTENZIONE INSIEME TUTTA LA GARA! STACCATA SPAVENTOSA AL PENULTIMO GIRO! E ADESSO LORENZO SI È RIMESSO DAVANTI E VALENTINO CERCA UN POSTO!
LR: SII
GM: E TROVA UN POSTO! ED È DENTRO!
LR: LARGO! LARGO PERÒ!
GM: ALL’ESTERNO! SI RIBUTTA DENTRO LORENZOO! ATTENZIONE LE DUE YAMAHA! A CASA DI LORENZO! CI PROVA VALENTINO! QUESTA STACCATA PASSA INDENNE, CON LORENZO DAVANTI, E ROSSI DIETRO! STA PIÙ STRETTO! DA GAS! C’È ANCORA UNA STACCATA CHE È CRUCIALE! IN FONDO AL RETTILINETTOO!
LR: SÌ, QUELLA LÀ IN FONDO!
GM: ASPETTA UN ATTIMO!
LR: ADESSO C’È QUESTA SALITA QUI
GM: SALITA E POI DESTRA IN FONDO AL PROSSIMO RETTILINETTO! DEVI MANCARGLI LA CODA! DAI VALENTINO! ADDOSSO! ADDOSSOO!!
LR: QUA IN FONDO! QUA IN FONDO!
GM: QUA IN FONDO! ADDOSSO!
LR: VA VIA PERÒ! VA VIA, HA APERTO PRESTO LORENZO!
GM: ADDOSSO È STATO BRAVO, PROTEGGE LA STACCATA LORENZO! OOH MAMMA MIA MAMMA MIA MAMMA MIA! ESTERNOO! EH ADESSO È DURA! ADESSO È DURA!VEDIAMO DOVE SI PUÒ INVENTARE QUALCOSA
LR: AH ADESSO MI SEMBRA, QUASI IMPOSSIBILE
GM: IMPOSSIBILE
LR: QUASI IMPOSSIBILE
GM: È DURISSIMA
LR: SE LORENZO NON SBAGLIA
GM: È DURISSIMA! SONO INSIEME, È DURISSIMA ADESSO! È DURISSIMA! LORENZO DAVANTI E ROSSI DIETRO! NON C’È SPAZIO QUII!
LR: TROPPO VICINI
GM: BRAVI
LR NO EEEEEE!!!
GM: CE LA FAA!!
LR: NOOO!
GM: È ENTRATO NON CI CREDO! NON CI POSSO CREDERE!
LR:NO!
GM:COSA HA FATTO!
LR: NON CI POSSO CREDERE NEMMENO IO!!
GM: NON CI POSSO CREDERE! GRANDE!!
LR: È IMPOSSIBILE!
GM: BRAAAVOOOO! ROSSI C’ÈEEE!

Vittoria dunque per Valentino Rossi davanti a Jorge Lorenzo e Casey Stoner in volata su Dovizioso. Grazie a questa affermazione, Rossi si prende il secondo successo stagionale e soprattutto aggancia i suoi avversari a 106 punti. A fine stagione sarà poi 9° titolo Mondiale.

E questo era il nostro flashback per avvicinarci all’edizione di quest’anno del Gran Premio di Catalunya, che ha visto i piloti scendere in pista in smoking nella giornata di ieri per celebrare i 70 anni del Motomondiale.

Marco Pezzoni

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.