Niki Tuuli vince il primo round della coppa del Mondo MotoE. Il finlandese, dopo la pole ed il giro veloce, si porta a casa anche la prima vittoria mettendo il suo nome nella storia. Sul podio con il giovane finlandese del team Ajo i più esperti Bradley Smith e Mike Di Meglio. Bene Matteo Ferrari quinto, a punti Mattia Casadei e Niccolò Canepa. A terra Lorenzo Savadori con conseguente esposizione della bandiera rossa. Fortunatamente niente di grave per il vincitore degli ultimi due round del CIV a Imola.




È una pista umida con solo una sottile striscia d’asfalto asciutta quella che accoglie i piloti della MotoE alla gara inaugurale della stagione. I piloti ed i team che hanno avuto solo due turni di libere il venerdì per preparare al meglio le moto prima della superpole e della gara. La gara, prevista su 8 giri, è stata accorciata di un passaggio per il ritardo nella partenza dovuto alle condizioni della pista.

La gara. È Hector Garzo a partire meglio di tutti salvo andare largo alla curva quattro e farsi passare da Bradley Smith. Nei primi tre passaggi si forma un gruppetto di testa con Bradley Smith seguito da Hector Garzo, Mike Di Meglio con il poleman Niki Tuuli che non riesce a sfruttare la posizione in griglia. Dopo un inizio di gara nelle retrovie Tuuli si riporta subito al comando della gara a suon di giri veloci e sgranando il gruppo di testa. Dietro ai primi quattro risale anche Matteo Ferrari, che però non riesce ad attaccarsi al gruppetto che si sta giocando il podio. Più dietro bella bagarre tra Alex DeAngelis e Xavier Simeon, con il sammarinese che più volte chiude la porta in faccia al belga.

Purtroppo la gara perde Lorenzo Savadori, che dopo un contatto con un altro pilota scivola nella veloce curva otto. Fortunatamente nessuna conseguenza per lui, ma la moto finisce contro gli airfance costringendo il direttore di gara ad esporre la bandiera rossa ed a far terminare la gara due passaggi prima della bandiera a scacchi. Ne risulta che Niki Tuuli, velocissimo in tutto il weekend, diventa il primo vincitore della Coppa del Mondo MotoE mettendo a segno anche il primo “hattrick elettrico” ovvero pole, giro veloce e vittoria. Sul podio con lui il collaudatore Aprilia MotoGP Bradley Smith e Mike Di Meglio, che tra poche settimane sarà a Suzuka per giocarsi nuovamente il titolo mondiale EWC.

Quarta posizione per Hector Garzo che a causa della bandiera rossa non ha potuto provare l’attacco al podio. Lo spagnolo ha preceduto il nostro Matteo Ferrari, Alex DeAngelis e Xavier Simeon. Più attardato in ottava posizione Eric Granado dopo che nella gara test di due settimane fa era stato costantemente tra i più veloci. Chiudono la top ten Sete Gibernau, arrivato divertitissimo ed esaltato da questo suo rientro elettrico nel motomondiale e Nico Terol. Appena fuori dalla top ten troviamo gli altri due italiani arrivati al traguardo, con Mattia Casadei davanti a Niccolò Canepa.

La coppa del Mondo MotoE tornerà in pista al Red Bull Ring ad agosto, quando ripartirà dopo la pausa estiva anche il motomondiale.

Mathias Cantarini

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.