Dennis Hauger (Van Amersfoort Racing BV,Tatuus F.4 T014 Abarth #62)

Nella domenica imolese dell’Italian F4, segnata dalla recente scomparsa del giovane alfiere Arden Anthoine Hubert a Spa, a trionfare è stato il norvegese Dennis Hauger, che ha dominato embrambe le gare (gara-4 si è disputata per recuperare una manche di Misano, cancellata per maltempo), prendendo così del margine sugli inseguitori in classifica generale.




Uno dominio quasi assoluto per il nordico, che all’inizio di gara-3 non lo vede in testa, salvo poi recuperare e vincere. Dominio completo invece per l’ultima manche del weekend, con l’incognita pioggia, che tuttavia non arriva. Alle spalle del vincitore gli avversari lottano ed entra anche in scena la Safety Car, ma il giovane rimane freddo e coglie il secondo successo della giornata.

Gara-3. Roman Stanek scatta come una molla, seguito da Hauger, ma le bandiere gialle vengono esposte sul rettilineo a causa di alcuni piloti rimasti fermi sulle proprie caselle, i quali poi partono regolarmente.

Poco dopo Edgar esce di pista perdendo terreno, intanto Michael Belov e Paul Aron viaggiano in terza e quarta piazza. Stanek là davanti fa segnare un giro veloce, intanto William Alatalo va in testacoda alla Villeneuve.

Dopo alcuni tentativi, Hauger, finalmente riesce a superare Stanek, che si deve difendere da Belov. Una lotta vede protagonisti Jonny Edgar e Ido Cohen, con l’inglese che sorpassa l’israeliano.

Anche Belov si sbarazza di Stanek, intanto Hauger là davanti continua a martellare il proprio ritmo, segnando un giro veloce. Poco dopo la Safety Car entra in pista a causa dell’uscita del debuttante Santiago Ramos, su DR Formula. Ultimo giro disponibile, con Stanek che tenta l’attacco su Belov, mentre Hauger passa sul traguardo e vince, davanti allo stesso Belov, poi Stanek, Paul Aron, Edgar, Cohen e Umberto Laganella.

Gara-4. Hauger parte bene e si piazza subito davanti a tutti, poi Meyuhas, Oliver Rasmussen ed Aron. Subito degli incidenti nelle retrovie richiamno in pista la SC. Alla bandiera verde, Rasmussen prima attacca Meyuhas e poi si concentra sul leader della corsa, che però non demorde e rimane al comando.

Un’altra lotta fra i due, ma alla fine Hauger ha sempre là meglio, con Rasmussen che si vede superare anche da Paul Aron. Le ultime fasi della corsa, vedono invece confrontarsi Gianluca Petecof e Meyuhas, con il brasliano che sale in quarta piazza.

A trionfare ancora è Hauger davanti al duo Prema formato da Aron e Rasmussen.

Appuntamento ora al penultimo round stagionale, quello del Mugello, in programma dal 4 al 6 ottobre.

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.