Sin dalla prima edizione la Formula 4 si è rivelata una serie molto competitiva, presa d’assalto dai giovanissimi piloti provenienti dal karting, ma anche dai piloti già più esperti e da team di tutto il mondo. Oggi siamo alle porte di una nuova edizione del campionato italiano, che da questo weekend prenderà il via da Vallelunga.




Lo scorso anno abbiamo visto la lotta fino all’ultimo metro tra Enzo Fittipaldi e Leonardo Lorandi, con la vittoria del campionato vinta alla fine dal brasiliano nipote d’arte sulla vettura del team Prema. Quest’anno si sono dovute interrompere le iscrizioni a 14 scuderie e 37 piloti; la grande novità che ha caratterizzato lo scorso anno è stata l’aggiunta di un appuntamento “straniero”, scelta adottata anche quest’anno con un raddoppio: via infatti il Paul Ricard in favore di Budapest e Red Bull Ring.

Partiamo proprio dalla scuderia della famiglia Rosin per andare a vedere chi andrà a formare la griglia di partenza di quest’anno: riconfermato sotto il tetto del squadra veneta il brasiliano Gianluca Petecof, reduce da una vittoria nel primo round di F4 ADAC. Al proprio fianco troveremo Paul Aron, l’estone, fratello minore di Ralf, protagonista qualche anno fa. Quindi uno dei gemelli Famularo, Alessandro, il quale (con il fratello) è stato protagonista lo scorso anno nel team Bhai Tech nella serie tricolore (il gemello proseguirà la carriera oltre oceano) ed il già esperto danese Oliver Rasmussen. In seno al team “satellite” Abu Dhabi Racing by Prema ci sarà invece Amna Al Qubaisi.

Tre vetture in pista invece per il team Bhai Tech: quella dell’esperto Umberto Laganella, il rookie Nicola Marinangeli e il russo Michael Belov, mentre il team olandese Van Amersfoort punterà su tedesco Niklas Krutten, il belga Lucas Alecco Roy, l’israeliano Ido Cohen e il norvegese Dennis Hauger.

Quattro vetture in pista anche per BTW Mucke Motorsport: il finlandese William Alatalo, già protagonista lo scorso anno punta al campionato nel 2019. A condividere la tenda del team austriaco ci sarà anche il tedesco Nico Gohler, il finlandese Joshua Durksen ed il nostro Erwin Zanotti.

Il ceco Roman Stan sarà l’unico alfiere del team US Racing, mentre BVM Racing schiererà in pista il rumeno Filipe Ugran, con un sedile ancora libero. Stesso discorso per la squadra svizzera Jenzer, che con 3 auto già occupate scenderà per il momento in pista con l’argentino Giorgio Carrara, l’inglese Johnny Edgar e lo svizzero Axel Gnos.

Il russo Ivan Berets ed il finaldese Jesse Salmenautio vestiranno i colori del team DSZ Benelli ASD, mentre l’unico rappresentante del team sloveno AS Motorsport sarà il tedesco Sebastian Freymuth.

Il team Cram Motorsport sarà rappresentato quest’anno dai 4 giovani Emilio Cipriani, il nostro Francesco Simonazzi, lo svedese Daniel Vebster (già presente l’anno scorso nella categoria) e l’israeliano Roee Meyuhas.

La scuderia Corbetta Competizioni sceglie Fabio Venditti e Pietro Delli Guanti, mentre Andrea Rosso e Lorenzo Ferrari saranno al volante delle vetture preparate dal team Antonelli Motorsport. Infine lo svizzero Gregoire Saucy e l’ungherese Laszlo Toth saranno della partita con il debuttante team francese R-ace GP (già protagonista in Formula Renault Eurocup 2.0).

Per quanto riguarda il calendario, si inizierà questo weekend a Vallelunga con le prove libere del venerdì, quindi le qualifiche il sabato mattina e gara-1 nel tardo pomeriggio ed infine domenica con gara-2 e gara-3. Dal 17 al 19 maggio sarà la volta di Misano e dopo una lunga pausa si tornerà in pista a Budapest ad inizio luglio (5-7), per poi spostarsi la settimana successiva al Red Bull Ring.

Dopo le vacanze estive la seconda parte stagionale: il 30 agosto-1 settembre sul tracciato di Imola ed infine le tappe finali ad ottobre, al Mugello dal 4 al 6 ed il gran finale al Tempio della Velocità a Monza il 19 e 20 ottobre.

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.