Gai-Fuoco(Scuderia Baldini 27,Ferrari 488 Evo 27 GT3 PRO #27)

E’ stato un ultimo round stagionale ricco di pathos, quello del Campionato Italiano Gran Turismo Endurance andato in scena al Mugello. L’appuntamento sul circuito toscano ha infatti consegnato il titolo 2019 a Stefano Gai, al termine di una gara giocata sul filo dei secondi che ha visto il portacolori della Scuderia Baldini 27 trionfare in coppia con Antonio Fuoco. Nella classe GT4, l’alloro tricolore è andato invece al duo composto da Giuseppe Ghezzi e Riccardo Chiesa al volante della Porsche Cayman.




Un finale al cardiopalma ha caratterizzato l’epilogo della serie tricolore Endurance 2019. Il milanese Stefano Gai, al volante della Ferrari 488, è riuscito a bissare il titolo conquistato nel 2016 al termine di una gara ricca di emozioni, nella quale è riuscito a salire sul gradino più alto del podio grazie anche al fondamentale supporto di Antonio Fuoco, in questa occasione presente al posto degli indisponibili Giancarlo Fisichella e Jacques Villeneuve.

Il titolo assoluto è stato assegnato per una manciata di secondi, dopo che a tagliare per prima il traguardo era stata la Huracan del team Imperiale Racing, portata in pista dal trio Postiglione-Mul-Frassineti. Per questo equipaggio però era nel frattempo arrivata una penalità di 5 secondi a causa di un’irregolarità commessa in fase di restart, che ha retrocesso il trio al secondo posto in classifica e al terzo posto in campionato, a sole due lunghezze dal vincitore Stefano Gai.

Ad aggiudicarsi la piazza d’onore nella graduatoria generale sono infatti stati Stefano Comandini ed Erik Johansson, giunti al Mugello in qualità di leader del campionato e con il prezioso supporto di Alex Zanardi. La BMW M6 GT3 è però stata costretta al ritiro nel corso del terzo stint da un guaio al cuscinetto, consentendo a Colombo-Linossi-Zampieri di cogliere il terzo gradino del podio ed il successo finale nella GT3 Pro-Am.

Ad imporsi nella classe GT4 sono invece stati Giuseppe Ghezzi e Riccardo Chiesa, i quali hanno trionfato affiancati in questa circostanza da Fabio Babini al volante della Porsche Cayman del team Autorlando, precedendo Fascicolo-Guerra-Fontana (BMW M4 GT4), alla fine terzi in campionato, e Francia-Pajuranta-Rodrigues (Maserati Gran Turismo).

Ora l’appuntamento per l’ultimo ACI Racing Weekend è tra due settimane a Monza, quando verranno assegnati gli ultimi titoli tricolori in palio.

Marco Privitera

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.