Una giornata per certi versi storica, capace di rappresentare il preludio ad un futuro che si preannuncia senza ombra di dubbio “elettrizzante”. Nella suggestiva cornice del Museo Salterio di Zibido San Giacomo, alle porte di Milano, è stata infatti svelata al mondo la prima monoposto di Formula Junior completamente elettrica, la quale farà il proprio esordio durante la stagione 2019 nella Formula Class Junior Italia, lo storico campionato tricolore attivo nel contesto agonistico della Formula X Italian Series.

Un progetto ambizioso ed innovativo, capace di costituire un mix tra passione, tecnologia e rispetto per l’ambiente, frutto del lavoro portato avanti nel corso degli ultimi due anni dal team ARRT Racing, fondato da Andrea Tosetti (organizzatore del campionato) in collaborazione con i fratelli Luca e Maurizio Riponi. Una sfida tutta italiana che vedrà al volante della vettura l’esperto Paolo Collivadino, due volte campione in carica del campionato, chiamato per sviluppare la monoposto e portarla a sfidare in pista i propulsori termici.

Centinaia di persone hanno preso parte all’evento, aperto da una presentazione nel corso della quale sono intervenuti anche il sindaco di Zibido San Giacomo, avv. Sonia Belloli, e l’assessore al Welfare, Innovazione Sociale e Cultura Pietro Cataldi, insieme al Responsabile Nazionale Settore Velocità UISP, Luca Panizzi. A fare gli onori di casa anche lo staff del team ARRT Racing e lo stesso pilota lombardo, il quale ha poco dopo tolto i veli all’applauditissima monoposto: realizzata con un telaio tubolare a sezione multipla con pannellatura in alluminio e carbonio, essa sarà spinta da un propulsore Magneti Permanenti 60 KW raffreddato ad acqua con batterie al litio da 12 KW, per un peso complessivo di 355 Kg ed un’autonomia in gara di circa 35 minuti.

“Sono estremamente orgoglioso di poter portare per primo in pista questa monoposto – ha dichiarato Paolo Collivadino – anche perché essa rappresenta il frutto della grande passione messa in campo da Andrea Tosetti e dai fratelli Riponi. Un progetto tutto italiano che mira ad aprire nuovi orizzonti anche per i giovani piloti che, provenendo dal kart, vorranno debuttare in  monoposto con una vettura estremamente formativa e dai bassi costi di gestione. Sarà sicuramente una bella sfida potersi confrontare con i propulsori termici e non vediamo l’ora di entrare in pista per i primi test”.

A sottolineare la bontà e le ambizioni del progetto anche Andrea Tosetti, team manager della scuderia ed organizzatore della Formula Class Junior Italia: “Questa vettura è il frutto di un progetto un po’…folle, al quale abbiamo iniziato a pensare circa un paio di anni fa. Noi pensiamo che l’elettrico costituisca non soltanto il futuro del motorsport, ma anche il presente: per questo motivo abbiamo voluto arrivare per primi, realizzando una vettura entry-level completamente elettrica e soprattutto badando a mantenere limitati i costi di gestione, nello spirito della nostra categoria. L’obiettivo è quello di poter realizzare già a partire dal prossimo anno una serie costituita esclusivamente da monoposto elettriche. Il nostro campionato? E’ una scommessa già vinta, visto che ci presenteremo al via con ben 31 monoposto iscritte: numeri da record che sottolineano la grande voglia di motorsport che c’è in Italia”.

La stagione della Formula X Italian Series scatterà il prossimo week-end sul Cremona Circuit di San Martino del Lago, con oltre 160 vetture ai nastri di partenza nelle varie categorie: subito dopo il primo round la Formula E-Junior scenderà in pista per i primi test, nell’intento di prendere parte al secondo appuntamento stagionale previsto per la fine di Aprile sul tracciato di Varano de’ Melegari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.