La Formula E torna in pista e lo fa correndo su un circuito storico: l’ E-Prix di Berlino è presente sin dalla prima edizione del campionato Full electric. La gara, complice il layout del circuito, si preannuncia elettrizzante e meno “scontata” rispetto all’ultimo atto visto in quel di Monaco. Gli occhi sono puntati sui due piloti della DS Techeetah: Jean-Eric Vergne, unico ad aver vinto due E-Prix in questa stagione, e André Lotterer. Ma sono numerosi i team e i piloti che giocheranno in casa in questo weekend.




IL CIRCUITO. Il circuito, lungo 2.375 Km, da percorrere in senso antiorario, e composto da 10 curve, si snoda all’interno dell’aeroporto di Tempelhof. Vista la particolare conformazione del manto stradale, una pista aeroportuale, il tracciato presenta una costante, ma lieve, pendenza, anche sui rettilinei, oltre ad una curva parabolica. Queste particolari condizioni creeranno un bel da fare ai piloti, visto che le monoposto non sono dotate di servosterzo.

Qui, in un giro dimostrativo, ha esordito l’attuale monoposto di Gen-2, guidata, per l’occasione, dall’ex campione del mondo Nico Rosberg. L’ultima edizione è stata un tripudio per l’Audi con l’hat-trick da parte di Daniel Abt, seguito da Lucas Di Grassi in seconda posizione.

IL CAMPIONATO. Dopo Monaco la situazione in campionato sembra prendere una decisa piega verso il team DS Techeetah con Vergne, che comanda a quota 87 punti, seguito ad una sola lunghezza dal suo team-mate Lotterer. Più distaccato, a sei punti, l’ex leader Robin Frijns; Antonio Felix da Costa e Di Grassi sono a quota 70 punti.

PROGRAMMA E TV. Cambia leggermente il programma per la tappa tedesca della Formula-E, che verrà spalmato in due giorni: le due sessioni di prove libere sono anticipate al venerdì, mentre qualifica e gara andranno in scena, come di consueto, sabato.

Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.