Dopo quasi cinque ore, i commissari della FIA hanno deciso di penalizzare Sam Bird e di togliergli la vittoria nell’e-prix di Hong Kong, assegnandola quindi a Edoardo Mortara. All’inglese è stata affibbiata una penalità di cinque secondi, che dal primo posto lo ha fatto sprofondare in sesta piazza, in seguito ad un contatto con André Lotterer, costretto al ritiro.

La gara, la cinquantesima della storia, è stata molto emozionante e ricca di colpi di scena. Dopo una bandiera rossa e tre interventi della Safety Car, a giocarsi la vittoria sono rimasti Bird con la Virgin e Lotterer con la DS Teecheetah. I due, dopo aver dominato l’e-prix, negli ultimi giri si sono dati battaglia, e il contatto per certi versi sembrava nell’aria già da qualche giro. Quando mancavano pochi secondi allo scadere del tempo di gara, Sam Bird ha deciso di attaccare il belga, forzando la staccata di curva uno. André però ha chiuso la porta, venendo tamponato dall’inglese, e rimediando una foratura e una rottura della sospensione posteriore destra.  “La corsa è stata bella fino al contatto.- ha detto alla fine un arrabbiatissimo Lotterer- E’ stata una mossa disgustosa, non dovremmo correre così. Ho perso la gara a causa sua, anche se lo squalificano è comunque molto triste”.

Dopo diverse ore in cui hanno esaminato più volte le immagini, i commissari hanno deciso di penalizzare Bird per il contatto finale, e di dargli cinque secondi di penalità. In tutto ciò, chi ci ha guadagnato è stato l’ottimo Edoardo Mortara, che per la prima volta in carriera vince un e-prix su una pista con cui ha evidentemente un ottimo feeling, visto il secondo posto della passata stagione. “Sono molto contento della mia gara, penso che io e Venturi stiamo lavorando nella giusta direzione” ha commentato soddisfatto il pilota italo-svizzero alla fine della corsa nella metropoli asiatica. Dietro di lui, secondo è giunto quindi Lucas di Grassi su Audi e terzo il team mate di Bird, Robin Frijns, autore di una gara solida.

Il sesto posto finale alle spalle di Felipe Massa (e il punto aggiuntivo per il giro veloce in gara) non toglie comunque a Sam Bird la prima posizione in campionato con 54 punti, davanti di una sola lunghezza a Jerome D’ambrosio. Fa un grande balzo in avanti invece Mortara, che si trova terzo a pari merito con Di Grassi a 52. Quattro piloti in 3 punti: non ci sarà certo da annoiarsi nel proseguo di questa stagione di Formula E!

Il prossimo appuntamento con la serie full electric è tra due settimane, sul tracciato cinese di Sanya, che debutterà nella categoria, dopo la gara inaugurale di Pechino.

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.