È Sam Bird ad apporre il primo sigillo sulla Season 6 di Formula E: l’inglese dell’Envision Virgin Racing sul tracciato di Ad Diriyah è stato autore di una gara tutta in rimonta condita da sorpassi spettacolari. Ottimo il debutto assoluto del team Porsche, che con André Lotterer ha conquistato il primo podio della sua storia. A seguire Stoffel Vandoorne, al volante della EQ Mercedes Benz, sul podio dopo una gara accorta e giudiziosa. Primo appuntamento da dimenticare per Jean Eric Vergne e Sebastien Buemi, che hanno terminato la gara anzitempo.




Buona la partenza di Alexander Sims, incalzato dalle due EQ Mercedes di Vandoorne e dal neo campione di Formula 2 Nyck De Vries. Ma è subito dietro che ci sono state le prime battaglie con Edoardo Mortara, in quarta posizione, che ha tenuto dietro per diversi giri un Bird indemoniato. A lasciare subito la compagnia è stato Buemi, che ha parcheggiato mestamente la sua Nissan e.Dams a bordo pista.

Dopo una serie di tentativi da parte di Bird per superare Mortara, a metà gara, l’inglese ha rotto gli indugi infilando il pilota del Venturi Racing. Nelle retrovie Daniel Abt e Oliver Turvey si sono dati battaglia per la conquista del sedicesimo posto, mentre Pascal Wehrlein ha cercato, a suon di giri veloci, di recuperare dalla dodicesima posizione. Disfatta per Vergne, costretto a riportare ai box la sua DS Techeetah, dopo che il campione in carica ha navigato costantemente ai margini della Top-10.

Dopo una prima parte di gara sorniona il gruppetto di testa ha iniziato a rianimare la situazione: Vandoorne ha rotto gli indugi superando la BMW di Sims e andando a conquistare la leadership. L’inglese di casa Andretti ha perso la concentrazione, oltre alla giusta traiettoria, e ne hanno immediatamente approfittato Bird e Lotterer. Il pilota Virgin, non contento del secondo posto, ha attaccato Vandoorne insediandosi in prima posizione. Ottimo il recupero di Oliver Rowland, sull’unica Nissan superstite, che è riuscito a risalire in quarta posizione. Mentre a far entrare in scena la prima safety car stagionale c’ha pensato Abt, andato a muro con la sua Audi negli ultimi cinque minuti di gara.

Le ostilità sono riprese per gli ultimi due giri, con Bird che ha gestito bene le operazioni andando a conquistare la prima tappa del campionato; a seguire il britannico della Virgin motorizzata Audi, la Porsche di Lotterer e la Mercedes di Vandoorne, sancendo un podio tutto tedesco. Di questo trionfo teutonico a mancare all’appello è proprio il team Audi ABT, con Lucas di Grassi che non è riuscito ad andare oltre il tredicesimo posto.Il primo weekend della Season 6 di Formula E riprende con la seconda manche di domani in scena sempre sul cittadino di Ad Diriyah con un programma fotocopia di quello odierno.

Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.