Sergio Sette Camara in azione nelle qualifiche di Abu Dhabi (Photo Pellegrini)

Sergio Sette Camara a bordo della sua Dallara del team Carlin ottiene la partenza al palo in vista di gara-1 dell’ultimo appuntamento in calendario, ad Abu Dhabi. Il pilota brasiliano ha sfruttato al meglio il secondo set di gomme andando a sopravanzare un Callum Ilott in grande forma. Una brillante prestazione nell’ultimo settore della pista ha permesso al ventunenne di ottenere la seconda pole dell’anno, grazie al miglior riferimento cronometrico segnato in 1:49.751.




Prima fila dunque completata dal pilota FDA Callum Ilott (Charouz), staccato di una manciata di millesimi. Sorprende con la terza posizione Louis Deletraz (Carlin), seguito dall’altro alfiere del team britannico, Nobuharu Matsushita. Guanyu Zhou (UNI-Virtuosi) apre la quinta fila, seguito dal vincitore del campionato, Nyck De Vries (ART GP), solo sesto.

Qualifica incolore per Nicholas Latifi (DAMS), ancora in lotta per la seconda posizione in campionato. La sessione è stata condizionata da una bandiera gialla nei minuti finali, dopo un testacoda di Sean Gelael (Prema), che ha costretto molti piloti ad alzare il piede e abortire il loro miglior giro. A farne le spese anche Luca Ghiotto (UNI-Virtuosi) che non riesce a centrare la top ten e si classifica undicesimo.

Partirà comunque dalla top ten il vicentino, vista la penalità che Nikita Mazepin dovrà scontare a seguito dell’incidente in gara-2 a Sochi, contro Matsushita. Ghiotto scatterà così decimo, preceduto da Mick Schumacher (Prema) e Jack Aitken (Campos). Scorrendo la classifica troviamo un altro pilota dell’FDA, Giuliano Alesi (Trident), in dodicesima posizione, seguito da Jordan King (MP Motorsport) e Arten Markelov (BWT Arden). Matevos Isaakyan (Charouz), precede Marino Sato (Campos) e Sean Gelael.

Diciottesima posizione al debutto per Christian Lundgaard (Trident), seguito da Tatiana Calderon (BWT Arden) e Mahaveer Ranghunathan, che scatterà dalla pit lane a seguito di un’infrazione compiuta nella sessione di prove libere. Domani l’inizio di gara-1 è previsto per le 15:45 italiane.

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.