La seconda rocambolesca gara della stagione 2018 di Formula 2 ha visto trionfare Artem Markelov. L’alfiere del team Russian Time, dopo una buona partenza, si è subito portato in terza posizione, riuscendo poi a conquistare la prima piazza grazie ad un sorpasso ai danni di Maximilian Gunther ed al pit stop effettuato da Nyck De Vries. Grande weekend per il russo, che dopo una qualifica difficile è riuscito a portare a casa due podi ed il secondo posto nella classifica generale, insperato fino a ieri.

Sul secondo gradino del podio è salito il pilota Arden Maximilian Gunther, che nonostante un problema ai freni che lo ha rallentato a metà corsa, è riuscito a mantenere ben salda la sua posizione davanti ad un arrembante duo formato dai piloti Carlin, con Sergio Sette Camara davanti a Lando Norris, quarto e attuale leader della classifica piloti.

Quinto Nyck De Vries, portatosi subito al comando al via, ma autore di una strategia sbagliata che lo ha portato ad effettuare un pit stop rivelatosi poi controproducente. Peccato anche per il suo compagno di squadra Sean Gelael, rimasto piantato in partenza e dunque autore di una corsa nelle retrovie.

Stesso problema per George Russell, altro grande atteso della giornata odierna. Bene invece Luca Ghiotto, che dopo il dodicesimo posto di ieri, ha chiuso in sesta piazza la Sprint Race, raccogliendo i primi punti dell’anno. Settimo Ralph Boschung, seguito da Nirei Fukuzumi, ultimo dei piloti a punti. Arretrato Antonio Fuoco, dodicesimo al traguardo.

Dopo il primo appuntamento stagionale la classifica piloti vede in testa Norris a quota 39 punti, seguito a 9 lunghezze da Markelov. Tra i team Carlin domina momentaneamente con 67 punti. Prossimo appuntamento a Baku fra tre settimane.

Cronaca. Addirittura tre auto stallano in partenza, tra cui anche quella di Russell. De Vries si porta subito al comando seguito da Gunther e Markelov. Buono anche l’avvio di Ghiotto, già sesto nel corso del primo giro. Dopo poco tempo De Vries inizia a dettare il passo mettendo già oltre due secondi tra la sua Prema e la Arden di Gunther. Al quarto passaggio Markelov supera Gunther e si porta in seconda posizione. Dopo aver stressato notevolmente le coperture a suon di giri veloci, il leader della gara De Vries decide di tornare ai box al decimo giro per montare un treno di gomme nuovo. L’olandese torna in azione in tredicesima posizione, mentre al comando passa Markelov. Alla fine dell’undicesimo passaggio sosta ai box anche per Deletraz, mentre Fuoco guadagna la settima posizione. Altri due giri ed anche l’italiano decide di cambiare gomme, mentre De Vries inizia a scalare la classifica e si riporta rapidamente in top ten. Quando mancano cinque tornate al termine De Vries continua a rimontare e risale in sesta posizione alle spalle di Ghiotto e più avanti Gunther accusa problemi ai freni e grazie ad uno spiattellamento, iniziando a perdere terreno dal primo. Intanto anche i due piloti Carlin si avvicinano vertiginosamente. A quattro giri dal termine De Vries guadagna un’altra posizione superando Ghiotto ed è quinto. Tutto regolare nel corso dell’ultimo giro con Markelov che si incammina verso la vittoria seguito da Gunther e Sette Camara. Quarto il vincitore di gara-1 Norris.

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.