Ancora caos e spettacolo a Baku, nel secondo round della FIA Formula 2. Dopo una pazza gara-1, terminata con la vittoria di Jack Aitken, anche gara-2 ha regalato emozioni a ripetizione e si è conclusa con la vittoria del leader di classifica Nicholas Latifi (DAMS).




Scattato dalla quinta casella, il canadese ha sfruttato la maggior velocità rispetto agli avversari partiti davanti a lui per poi gestire al meglio le ripartenze dalle safety car, senza che mai venisse messa in discussione la sua prima posizione. Secondo è Juan Manuel Correa (Charouz) che ottiene il primo podio nella categoria, confermando la posizione di partenza; segue il vincitore di gara-1, Jack Aitken (Campos Racing).

Safety car ancora protagoniste nel secondo round della gara azera: così come ieri sono stati tre gli interventi della vettura di sicurezza in pista, concludendo anche oggi la gara per limiti di tempo. La prima safety car è stata causata da un errore in staccata della Calderon (Arden), prima che  Giuliano Alesi (Trident) commettesse un errore simile in un tentativo di sorpasso ai danni di Guanyu Zhou (UNI-Virtuosi), mentre l’ultima ha coinvolto il nostro Luca Ghiotto (UNI-Virtuosi) che termina contro le barriere un weekend a dir poco tribolato.

E’ stata proprio una precedente safety car a causare il crash del pilota vicentino, che è venuto al contatto contro le protezioni nel tentativo di superare una vettura davanti a lui, tradito dalle gomme ancora fredde. Ghiotto che, dopo la gara di ieri chiusa in sesta posizione, era stato penalizzato nel post-gara di cinque secondi a seguito del contatto ancora in regime di safety car che aveva anche coinvolto Sette Camara.

Partito nono, la sua gara odierna lo vedeva rimontare sino alle zone subito antecedenti il podio, ma il crash ha vanificato il suo tentativo. Sarà il prossimo weekend di Barcellona la prima occasione di riscatto, dopo la vittoria odierna di Latifi, che lo ha proiettato a +23 punti.

Giù dal podio Nyck De Vries (ART GP), che ha perso la terza piazza proprio all’inizio dell’ultimo giro, mentre Mick Schumacher (Prema) ha compiuto un’ottima rimonta dopo l’incidente di ieri ed ha terminato la sua gara in quinta posizione. Sesto Sette Camara, anch’egli autore di una rimonta dopo il ritiro di gara-1, seguito dal francese Dorian Boccolacci (MP Motorsport). Chiude la zona punti Sean Gelael (Prema), in testa alla gara nelle prime fasi dopo un ottimo scatto al via dalla terza casella.

Prossimo appuntamento a Barcellona, l’11 e il 12 maggio su una pista che tutti i piloti hanno potuto già testare negli appuntamenti pre-season.

Samuele Fassino

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.