Il campionato 2018 di Formula 2 si è concluso da poco più di due settimane, ma dopo i test post-season di Abu Dhabi è già tempo di mercato in ottica 2019. Tanti infatti gli annunci già ufficializzati, con le coppie di Prema, ART Grand Prix e del "nuovo" team UNI Virtuosi Racing già definite e con gli ultimi due colpi di mercato che riguardano la conferma di Nicholas Latifi in DAMS e l'arrivo di Giuliano Alesi in Trident.

Dopo aver avuto modo di provare per il team italiano già negli ultimi test di fine novembre, il pilota francese dunque è stato confermato per la prossima stagione, salendo così dalla GP3 sempre con la stessa squadra con cui nell’ultima stagione ha ottenuto una vittoria e quattro podi complessivi. Queste le parole del figlio d’arte: “Sono orgoglioso di annunciare che passerò nel campionato FIA Formula 2 nel 2019, affrontando la mia quarta stagione consecutiva con il Team Trident e sono felice di continuare a lavorare con loro perché sono come una seconda famiglia per me e mi sono stati accanto in ogni passo che ho fatto nel motorsport: lavoreremo duramente insieme durante l’inverno e l’obiettivo è quello di essere competitivi fin dal primo round in Bahrain. Penso che abbiamo tutto ciò di cui abbiamo bisogno per continuare a portare a casa risultati preziosi con il Team Trident e sono eccitato per questo nuovo capitolo della mia carriera. Ci vediamo in pista nel 2019!”

E’ fresco di oggi invece il rinnovo con DAMS per Nicholas Latifi, che dopo essere stato confermato come terzo pilota Williams in Formula 1, correrà ancora un anno nella categoria propedeutica. Grandi ambizioni da parte del canadese, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: “I miei obiettivi per quest’anno sono abbastanza chiari, voglio competere per il titolo Piloti e aiutare i DAMS a vincere il campionato fra i team. Il potenziale per riuscirci nel 2018 c’è stato, ma abbiamo avuto un po’ di sfortuna. Le mie migliori prestazioni sono arrivate negli ultimi round, quindi speriamo di poter continuare così forte nel 2019. DAMS ha dato l’opportunità di mettere in mostra le mie capacità, che mi hanno aiutato ad assicurare il mio ruolo in F1 con la Williams e sono entusiasta di tornare a correre per un’altra stagione.”

Sempre negli ultimi giorni, inoltre, è stato reso noto il calendario della prossima stagione, che non presenta alcuna novità, con tutti i dodici appuntamenti del 2018 confermati. Si inizia in Bahrain l’ultimo weekend di marzo, per poi andare a Baku nell’ultimo fine settimana di aprile e a Barcellona dopo due settimane. Appuntamento poi a Monte Carlo dal 23 al 25 maggio; pausa di quattro settimane prima di tornare in azione a Le Castellet e poi subito a Spielberg la settimana successiva. Ultime due tappe prima della pausa estiva a Silverstone dal 12 al 14 luglio e a Budapest dal 2 al 4 agosto. Si riprende poi da Spa alla fine dello stesso mese, con round a Monza previsto dopo una sola settimana per poi volare verso Sochi alla fine di settembre. Pausa di due mesi prima del gran finale di Abu Dhabi, dove si spera si possa arrivare con i titoli ancora in gioco.

Carlo Luciani

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.