Non poteva chiedere di meglio Luca Ghiotto: una vittoria per chiudere la propria stagione in Formula 2, che lo ha visto affrontare alti e bassi, per poi dedicarsi alla nuova avventura con le ruote coperte.




Si è conclusa così, l’ultima corsa della serie cadetta in quel di Abu Dhabi, con il successo del veneto nonostante le gomme anteriori consumate nell’ultima parte della corsa, davanti a Nicholas Latifi e Sergio Sette Camara, e nonostante due VSC che hanno congelato temporaneamente i 22 giri previsti.

Grandi lotte in pista hanno reso protagonisti anche coloro che non sono andati a podio: Matsushita per esempio, che ha chiuso settimo, alle spalle del compagno di squadra Deletraz, ma anche Jordan King e Jack Aitken che hanno lottato nelle ultime fasi di gara.

Cronaca. Una gara cominciata nel nome del poleman Giuliano Alesi, che riesce a mantenere il comando alla prima curva, mentre alla sue spalle Nicholas Latifi e Luca Ghiotto entrano già in bagarre, con il pilota tricolore che si libera del canadese.

Subito anche Nobu Matshita si libera di Louis Deletraz, mentre Mick Schumacher supera Sergio Sette Camara. Alesi inanella un giro veloce, che viene subito abbassato da Ghiotto alle sue spalle. Ancora lotte in pista: quella fra Deletraz e Matsushita vede il giapponese prevalere sul compagno di squadra.

Camara guadagna la settima posizione grazie al sorpasso su Schumacher, mentre all’ottavo giro, Ghiotto riesce a prendere le redini della corsa e salire al comando, mentre dietro c’è ancora battaglia: questa volta tra Camara e Deletraz con il brasiliano del team Dams che ha la meglio sullo svizzero.

Latifi supera con facilità Alesi, mentre Schumacher tenta di attaccare invano Deletraz. Ilott si prende la terza posizione dopo aver scavalcato Alesi, intanto è ancora battaglia tra Matsushita e Camara sul rettilineo, dove la vettura del team Dams non ha rivali e il pilota brasiliano riesce a stare davanti al giapponese.

Camara approfitta dell’escursione fuori pista di Alesi per salire in quarta piazza, mentre tutto viene congelato a causa della VSC, che sancisce il termine della stagione di Gelael. VSC che entrerà in gioco ancora una volta, questa volta per colpa di Isaakyan.

Gli ultimi istanti di gara vedono Camara attaccare e superare Ilott, mentre Deletraz supera Matsushita. Luca Ghiotto saluta la F2 con una vittoria, la quinta, davanti a Latifi e Camara.

Terminata la stagione si rimarrà a Yas Marina, per i primi test post-stagionali dal 5 al 7 dicembre.

 

Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.