La consueta presentazione in grande stile nella sede di Woking ha fatto da cornice al lancio della McLaren MCL-34, la nuova arma con cui la gloriosa scuderia inglese punta ad uscire dall’oblio in termini di risultati che ne ha caratterizzato le ultime stagioni. Un’opera di risalita che si preannuncia non certo facile, ma che vede il team alle prese con una sorta di “anno zero” in svariati settori: a partire dai piloti, con Carlos Sainz chiamato a raccogliere l’ingombrante eredità di Fernando Alonso, ed il debuttante Lando Norris.

Il giallo in versione “papaya” è rimasto a dominare la livrea, anche se il colore blu occupa da quest’anno uno spazio sicuramente maggiore, essendo presente sulle ali anteriori e nella zona del retrotreno. Decisamente rinnovato anche il look delle tute dei piloti, i quali sono entrati in scena soltanto dopo che un gruppo di membri dello staff ha tolto i veli alla nuova arrivata.

La vettura, dopo l’impasse tecnica che aveva accompagnato il team nella seconda metà della scorsa stagione, presenta a prima vista alcune soluzioni decisamente interessanti, a conferma di come il lavoro sulla MCL-34 non abbia lasciato nulla al caso. La sospensione anteriore presenta un punto di attacco superiore a profilo alare, ma è soprattutto la zona centrale della monoposto a destare curiosità, con i bargeboard completamente rivisti e l’ingresso delle pance più alto, mentre l’airscope assume dimensioni più generose per aumentare la portata d’aria verso la power unit Renault.

Numerosi i nuovi sponsor presenti sulla livrea e sulle tute dei piloti, a partire dall’American British Tobacco che fa così il proprio rientro in Formula 1 dopo gli anni trascorsi con la BAR. Per quanto riguarda i piloti, Carlos Sainz sarà inevitabilmente chiamato ad assumere il ruolo di trascinatore del team, forte della sua esperienza e anche del ruolo di erede designato di Fernando Alonso: “Non vedo l’ora di salire a bordo di questa vettura ed iniziare questa nuova avventura. Abbiamo lavorato duramente nel corso dell’inverno, la fabbrica è praticamente diventata la mia seconda casa da quando mi sono trasferito in Inghilterra. Anch’io ho cercato di prepararmi nel migliore dei modi, con una preparazione fisica mirata, una nuova dieta e tante sessioni al simulatore. Dovremo capire a che punto siamo dopo i test, dopodiché saremo concentrati esclusivamente verso lo start della nuova stagione”.

Molta curiosità anche attorno al giovane Lando Norris, uno dei talenti emergenti dell’automobilismo britannico al proprio debutto nella massima serie: “Per me è un sogno che si realizza. Ho accumulato una buona esperienza durante le sessioni di test svolte nel 2018, e adesso non vedo l’ora di fare il mio debutto in gara con la McLaren. Il prossimo obiettivo si chiama Barcellona…cercheremo di lavorare sodo per prepararci al meglio in vista di Melbourne”. 

Il tutto in attesa anche del nuovo Managing Director, Andreas Seidl, il quale sarà operativo dal prossimo 1° Maggio, a completamento di un’opera di profonda ristrutturazione mirata a riportare la McLaren nelle parti nobili della classifica.

Marco Privitera

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.