Si sono conclusi ieri i due giorni di test che hanno visto impegnati i piloti titolari di Ferrari e Red Bull sul circuito francese del Paul Ricard. I piloti hanno potuto saggiare in prima persona le gomme rain ed intermedie che saranno utilizzate a partire dal 2020.




Niente giri veloci in questa occasione, in quanto la pista irrigata artificialmente per l’occasione ha permesso ai due team impegnati nel test di poter simulare tutte le condizioni di asfalto bagnato.

Il primo giorno di prove ha visto i due alfieri Ferrari alternarsi al volante della SF90, percorrendo rispettivamente 46 giri con Leclerc e 64 giri con Vettel. In casa Red Bull, invece, è stato il solo Gasly a prendere parte al test, inanellando la bellezza di 108 giri.

Il secondo giorno ha visto protagonista il solo Max Verstappen, in quanto il programma prevedeva soltanto una monoposto in pista per la prova gomme. L’olandese ha completato 90 giri per il fornitore milanese.

I piloti impegnati nel test hanno dato valutazioni positive alla Pirelli, la quale ha deliberato la scelta fatta per il 2020 terminando cosi lo sviluppo delle gomme Wet ed Intermedie.

Il prossimo passo vedrà invece ancora la delibera delle gomme slick, ed i test continueranno al Red Bull Ring, due giorni dopo il Gran Premio d’Austria, ed a Silverstone sempre dopo il Gran Premio di Gran Bretagna. Al test prenderanno parte l’Alfa Romeo che sarà impegnata sulla pista austriaca, mentre Red Bull e Williams gireranno a Silverstone.

Il lavoro verrà concluso infine dalla Mercedes il 12 e 13 Settembre sempre sul circuito del Paul Ricard, permettendo alla Pirelli di ultimare lo sviluppo delle mescole che saranno in vigore a partire dalla prossima stagione. 

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.