Si è appena conclusa la prima presa di contatto della Formula 1 del futuro: nella due giorni di test al Paul Ricard sono stati provati gli pneumatici da 18” che la Pirelli fornirà a tutti i team a partire dal campionato 2021, la stagione che segnerà l’anno zero per la massima categoria dell’automobilismo mondiale. Vettura prescelta per iniziare il lungo lavoro di raccolta dati e sperimentazione è stata la Renault della passata stagione, opportunamente modificata, con al volante Sergey Sirotkin: il russo nella due giorni ha inanellato ben 213 giri in condizioni di temperatura ambientale e d’asfalto ottimali.




Un raggiante Mario Isola, al termine dei test, ha così dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver aperto un nuovo capitolo della storia della Formula 1 al Paul Ricard, facendo debuttare i nostri pneumatici da 18” che cambieranno non solo la fisionomia delle vetture ma anche gran parte dei concetti meccanici e aerodinamici delle monoposto.”

Proprio per questo la Renault RS18 è stata opportunamente modificata sia per alloggiare le nuove gomme (e annessi cerchi), che per cercare di simulare il carico che sarà generato dalle vetture in configurazione 2021.

Il responsabile del programma F1 ha continuato: “Sono stati dei test molto utili per trarre le prime valutazioni sulla nuova generazione di pneumatici e cercare di capire la strada da seguire per i prossimi step evolutivo del prodotto. Per ora abbiamo accumulato numerosi dati che ci serviranno per stilare una road map, ma è davvero troppo presto per trarre già delle conclusioni.”

Ricordiamo che tutti i dati e risconti scaturirti da questo test saranno messi a disposizione di tutti i team del Circus e che i test verranno svolti a rotazione con i vari team che hanno dato il loro consenso (oltre a mettere a disposizione una propria monoposto). Infatti la prossima volta sarà la McLaren a scendere in pista. Bocche cucite in merito ai tempi sul giro anche perché in questa fase embrionale risulterebbe superfluo fare dei paragoni. Da sottolineare che almeno in questo primo test sono state utilizzate le termocoperte mente per regolamento (ancora in fase di definizione) queste saranno vietate.

Contemporaneamente al test delle nuove gomme sono state provate le slick da 13” in versione 2020, montate sulla Mercedes con al volante Esteban Ocon alla sua prima e (forse) ultima uscita in pista da terzo pilota Mercedes.

Michele Montesano

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.