Tra poco meno di due mesi prenderà il via ufficialmente la stagione 2019 della Formula 1, che si aprirà, come da tradizione, con i test prestagionali di Barcellona. Una delle novità, oltre alle forme  e al design delle nuove vetture, sarà rappresentata dalla trasmissione su F1 TV dell'intera otto giorni di prove, anche se attualmente non è ancora dato sapere se i supporters italiani ne potranno beneficiare.

Infatti Matt Roberts, direttore delle ricerche di mercato della FOM, nell’illustrare i programmi di Liberty Media per la sessione di test che prenderà il via il 18 febbraio, ha omesso di specificare su quale delle piattaforme streaming avverrà la trasmissione dell’evento:  F1 Tv Pro o F1 Tv Access. E’ bene ricordare che la prima piattaforma consente la visione delle gare in diretta streaming, ma solo per una “selezione” di Paesi, eccetto l’Italia, mentre la seconda, fruibile nel nostro Paese, offre contenuti decisamente più basilari.

La trasmissione dei test non sarà comunque una novità assoluta, visto che già nel 2013 Sky Sport li trasmise ma senza avere grandi riscontri per quanto riguarda l’audience: “I motivi per cui i test non saranno tramessi in TV sono che i broadcasters non hanno espresso interesse nel trasmettere i test invernali, in quanto pensano che possono ottenere maggiori ascolti mostrando altri contenuti. Sky li trasmise, ma non furono seguiti da molti quindi Sky decise di non trasmetterli più”, la dichiarazione di Roberts che ha così motivato la scelta di Liberty Media e della FOM, di “ripiegare” sulla piattaforma streaming del Circus, fruibile anche da smartphone e tablet e, quindi, decisamente più alla portata di tutti.

Non resta che attendere il 18 febbraio, quando prenderanno il via i test del Montmelò che si concluderanno l’1 Marzo, e scoprire tramite F1 TV le vetture ed i piloti che il 17 marzo daranno il via, a Melbourne, all’attesissima stagione 2019!

Vincenzo Buonpane

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.