Valtteri Bottas conquista la pole position del Gran Premio degli Stati Uniti! Il finlandese della Mercedes ha conquistato il miglior tempo sul Circuit of the Americas in 1:32.029, al termine di una sessione tiratissima. Dietro di lui, a soli 12 millesimi, troviamo Sebastian Vettel, mentre a 67 millesimi si è fermato un ottimo Max Verstappen.




Bottas ha ottenuto il suo miglior tempo già nel primo tentativo, facendo segnare un giro perfetto quando tutti i suoi avversari commettevano delle piccole sbavature che poi non hanno permesso loro di lottare per la pole. Solo quinto il leader del Mondiale Lewis Hamilton, non particolarmente a suo agio con la sua W10 sul circuito di Austin. L’inglese recrimina in particolare per un errore nell’ultimo push alla fine dello Snake, quando ha perso il posteriore in uscita da curva 9.

Anche Sebastian Vettel ha ottenuto un’ottima prestazione nel primo tentativo del Q3, ottenendo un tempo di soli 12 millesimi più lento di Bottas. Nel secondo tentativo, poi non è riuscito a migliorare, in particolare il secondo settore; il tedesco ha così conquistato la 100^ prima fila della sua carriera. Quarto tempo per Charles Leclerc, che ha dovuto qualificarsi con una MGU-K con specifica 2 dopo i problemi della FP3. Nonostante i (pochi) cavalli in meno, il monegasco ha chiuso a solo un decimo dal leader Bottas: questo dovrebbe dare l’idea della qualifica che è stata.

Terzo, con un’altra grande prestazione, Max Verstappen, tra i papabili per la vittoria con una Red Bull particolarmente a suo agio sui saliscendi texani. Più in difficoltà il team mate Albon, fermatosi sesto a mezzo secondo dalla vetta. In gara, però, il thailandese potrà diversificare la strategia rispetto ai diretti competitor, essendosi qualificato per il Q3 con la gomma morbida, a dispetto della media usata da tutti gli altri.

Ancora ottima prestazione per le due McLaren: Sainz e Norris, infatti, hanno conquistato rispettivamente la settima e ottava posizione, confermando la crescita del team di Woking rispetto agli anni passati. Bene anche Daniel Ricciardo, nono con la Renault, mentre il team mate Hulkenberg non è entrato per un soffio in Q3 ed ha chiuso undicesimo. Chiude la top ten un ottimo Gasly con la Toro Rosso, mentre Kvyat non è andato oltre il tredicesimo posto con un giro cancellato per aver superato i track limits.

Ancora in difficoltà le Haas; nel GP di casa Magnussen ha chiuso dodicesimo e Grosjean quindicesimo, dando comunque piccolissimi segnali di ripresa. Lance Stroll (14°) ha portato la sua Racing Point davanti a quella del team mate Perez, che partirà comunque ultimo a causa di una penalità ricevuta al termine delle prove libere.

Male le Alfa Romeo Racing: Giovinazzi (16°) e Raikkonen (17°) non sono riusciti a passare il taglio del Q1, confermando i problemi che le vetture di Hinwil stanno affrontando dopo la pausa estiva. A chiudere, come sempre le due Williams, con Russell davanti a Kubica.

Valtteri Bottas ha ottenuto una ottima pole, ma tre vetture diverse nei primi tre posti ci dimostrano come sarà una gara tiratissima e ricca di spettacolo!

Nicola Saglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.