Con la prima sessione di prove libere è iniziato ufficialmente il week-end del GP di Singapore. Miglior riferimento cronometrico in questo primo turno in pista per Max Verstappen, con un tempo di 1:40.259, ancora molto alto rispetto al tempo della pole position dello scorso anno. Secondo Sebastian Vettel, davanti ai due piloti Mercedes; penultima posizione per Charles Leclerc, che ha accusato problemi tecnici sulla sua Ferrari.




Ancora poche comunque le indicazioni emerse da queste FP1, corse con pista sporca ed in condizioni diverse da quelle che si vedranno in qualifiche e gara (giorno e temperature più alte).

Chi ha lavorato più di tutti in questa prima sessione di libere è sicuramente la Ferrari, che ha portato diverse novità aerodinamiche per questo GP (in particolare riguardanti il fondo, il musetto e l’ala posteriore) ed ha effettuato delle prove comparative fra vecchie e nuove soluzioni con i suoi piloti.

Almeno al momento le modifiche sembrano funzionare, con Vettel che è riuscito ad ottenere un tempo di meno di due decimi più lento di Verstappen una volta montate le nuove soluzioni. Discorso diverso invece per Leclerc, che ha iniziato la sessione già con gli aggiornamenti, dovendo chiuderla però anticipatamente per problemi al cambio.

Non senza problemi anche la sessione della Mercedes, con Lewis Hamilton terzo e Valtteri Bottas quarto, quest’ultimo finito a muro causando anche una bandiera rossa. Da segnalare che le frecce d’argento hanno lavorato molto con le gomme hard ed il migliore tempo di Hamilton (ottenuto con questa mescola) è risultato solo 6 decimi più lento di quello di Verstappen (gomma soft).

Quinto Alex Albon, seguito da Nico Hulkenberg e dalle due McLaren di Carlos Sainz e Lando Norris. In top ten anche le due Toro Rosso di Daniil Kvyat e Pierre Gasly, rispettivamente nono e decimo. In ultima posizione George Russell, questa volta più lento del compagno Robert Kubica, dal quale paga ben 6 decimi di secondo.

Prossimo appuntamento alle 14:30 con la seconda sessione di prove libere, che ci darà sicuramente qualche indicazione in più, soprattutto per quanto riguarda il passo gara.

Immagine

Carlo Luciani

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.