Doveva essere il weekend del riscatto per la Ferrari in quel di Baku. Bisognava dare un segnale, si doveva riuscire ad interrompere l’egemonia Mercedes che dura ormai da 3 gare consecutive. Invece quello a cui abbiamo assistito oggi in Azerbaijan è stata l’ennesima prova di forza degli uomini di Woking. 




Le Frecce d’Argento, infatti, non sono mai state impensierite dagli avversari, nè in qualifica nè in gara. Una superiorità talmente schiacciante che ha permesso al team di centrare la quarta doppietta consecutiva, risultato storico e mai ottenuto da nessuno nella storia della Formula 1.

Lo scenario si fa preoccupante per gli uomini di Maranello. Nemmeno all’inizio dell’era ibrida erano stati ottenuti risultati del genere, considerando che in quegli anni Mercedes dominava con oltre due secondi di vantaggio al giro sugli avversari.

La monoposto argentata non sembra avere punti deboli, e mai come quest’anno anche gli episodi sono stati nettamente favorevoli, anche quando non è stata la più veloce come in Bahrain. Ma è anche grazie alla Dea Bendata che si vince un campionato e la storia lo dimostra.

La stagione è lunga, mancano ancora 17 gare, ma il mondiale sembra già essere saldamente nelle mani dei tedeschi e la Ferrari è chiamata a dare una risposta importante già dalla prossima gara a Barcellona. L’ultima chiamata forse, considerando che il divario di punti in classifica è già signifiicativo (Vettel è a 35 punti da Bottas).

Supremazia dimostrata anche dalle parole del vincitore della gara Valtteri Bottas, che non è mai stato veramente impensierito, se non a tratti dal compagno di squadra Lewis Hamilton: “E’ stata una gara difficile anche se non è successo molto, Lewis è riuscito a mettermi pressione verso la fine della gara ma sono stato bravo a non fare errori. Ero felice di vedere sventolare la bandiera a scacchi, sarebbe bello proseguire con questi risultati adesso che si arriva in Europa. Abbiamo raggiunto un livello incredibile, sono felice delle prestazioni e di come abbiamo iniziato la stagione”.

Il 5 volte campione del mondo Lewis Hamilton, si congratula con il compagno: “Bottas ha fatto una gara veramente fantastica e senza commettere nessun errore. Ha meritato pole e vittoria, si tratta di un grande risultato per il team che ha realizzato il miglior avvio di stagione di sempre. Questi risultati sono il frutto di un lavoro di squadra, in cui tutti partecipano e danno il massimo, tornando sempre più affamati ogni anno. E’ questa la nostra forza, e dobbiamo tutto al valore dei nostri ragazzi”:

Grande ottimismo quindi in casa Mercedes, con il mondiale che sembra prendere tinte sempre più argentate. Adesso si torna in Europa e speriamo di non dover assistere, in nome dello spettacolo, all’ennesima passerella degli uomini di Woking.

Julian D’Agata

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.