La Formula 1 sbarca per la terza volta in Azerbaijan, sull'atipico tracciato cittadino di Baku, per la quarta prova iridata del Mondiale 2018. Un appuntamento particolarmente atteso, specialmente per team e scuderie che dovranno affrontare le insidie di un tracciato tanto insolito quanto ricco di incognite. Realizzato dall'architetto Hermann Tilke, esso è caratterizzato dal fatto di essere il secondo circuito più lungo del Mondiale (ben 6006 metri, secondo soltanto a Spa in questa speciale "classifica") ma anche di alternare punti velocissimi a tratti realmente angusti, per un weekend che sicuramente non mancherà di regalare spunti d'interesse ed emozioni.

Tra le numerose particolarità di questo tracciato vi è infatti da segnalare il semi-rettilineo più lungo del Mondiale (lungo circa due chilometri), posizionato nel tratto che va dalla curva 16 fino alla zona dei box, con velocità di punta che promettono di essere prossime ai 340 orari. Da non dimenticare, inoltre, la parte più suggestiva di questa pista, dislocata attorno alla zona della vecchia Città Murata di Baku: in alcuni punti la sede stradale risulta particolarmente stretta, specie nel già “celebre” tratto che va dalla curva 8 alla 11, dove la larghezza minima è di soli sette metri, ovvero poco più di due monoposto! Un punto, quest’ultimo, dove sarà vietato sbagliare, pena la creazione di clamorosi ingorghi che potrebbero influire pesantemente sul regolare flusso della “circolazione”. Proprio in questa parte la pavimentazione originale a ciottoli è stata ricoperta da un nuovo manto di asfalto.

Ma andiamo ad analizzare le caratteristiche di un tracciato senza dubbio suggestivo e capace di dividere gli appassionati, proprio in virtù delle sue particolari caratteristiche. Il lunghissimo rettifilo dei box precede la violenta staccata di curva 1, una sinistra ad angolo retto dotata (come poche altre, in questo tracciato) di un’ampia via di fuga. La linea dello start non è molto distante dalla prima staccata, dunque sarà importante avere un ottimo stacco nel tentativo di guadagnare posizioni al via. Dopo la prima curva, breve tratto rettilineo seguito da un’altra piega a sinistra, praticamente…identica alla precedente. Essa immette in un nuovo rettifilo piuttosto lungo, il quale porta ad una nuova staccata per affrontare l’ennesima…piega a 90° a sinistra. Quest’ultima è seguita a breve distanza da una destra ad angolo retto che va a chiudere un primo settore decisamente anonimo e poco interessante.

Da questo punto, dopo un breve rettilineo, ci si immette in una variante sinistra-destra (da affrontare in terza-quarta marcia), la quale precede un nuovo rettilineo che conduce verso la parte che costeggia le antiche mura della città. Qui, dopo una secca piega a destra, la sede stradale va decisamente restringendosi, fino a portare al tratto più angusto e caratteristico della pista: dalla curva 8 alla 11 si affronta una ripida salita sfiorando muretti e guard-rail, in un tratto in cui le vetture dovranno necessariamente procedere in fila indiana per evitare pericolosi contatti. Dopo la curva 12 a sinistra ci si immette in una parte decisamente veloce (e pericolosa), caratterizzata da una serie di veloci pieghe a sinistra con le safe-barrier posizionate a bordo pista. Leggera frenata per la curva 15, quindi si procede la discesa verso la 16, dove si scala fino in terza potendo sfruttare appieno il cordolo in uscita. Da qui in avanti si procede con il pedale del gas spalancato, per affrontare una serie di semi-curve che conducono fino alla retta finale, per un tratto a pieno regime lungo oltre due chilometri che conduce di nuovo sul traguardo. 

bakugp

ANNO DI COSTRUZIONE: 2015
LUNGHEZZA: 6003 m
CURVE: 20
GIRI: 51
DISTANZA DI GARA: 306,306 km

Gli orari del Gp Europa in Tv e sul web:

Venerdì 27 Aprile:

PL1: 11.00 – 12.30 diretta Sky Sport F1 HD | Cronaca web su Twitter @LiveGPit
PL2: 15.00 – 16.30 diretta Sky Sport F1 HD | Cronaca web su Twitter @LiveGPit

Sabato 28 Aprile:

PL3: 12.00 – 13.00 diretta Sky Sport F1 HD | Cronaca web su Twitter @LiveGPit
Qualifiche: 15.00 – 16.00 diretta Sky Sport F1 HD | Differita TV8 ore 18:15 | Cronaca web su Twitter @LiveGPit

Domenica 29 Aprile:

Gran Premio: 14.10 diretta Sky Sport F1 HD | Differita TV8 ore 20:00 | Cronaca web su Twitter e www.livegp.it

Gli orari del Gp Azerbaijan su Radio LiveGP:

Sabato 28 Aprile: commento live qualifiche ore 14.50

Domenica 29 Aprile: commento live GP Azerbaijan dalle ore 14.00

 

Marco Privitera

{jcomments on}

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.