Il Circus della F1 non è andato ancora in vacanza. Archiviato il GP di Abu Dhabi infatti i team sono rimasti negli Emirati Arabi per chiudere la stagione 2019 con una due giorni di test. Prove che serviranno a definire quali saranno le mescole Pirelli della prossima stagione e che vedranno in azione già i piloti titolari del 2020.




Diverse novità quindi per quanto riguarda le line-up, dove spicca l’assenza di Lewis Hamilton, che sarà sostituito per l’occasione da George Russell, alla guida della Williams nella prima giornata, per poi mettersi al volante della W10 campione del mondo mercoledì. La Mercedes domani schiererà Valtteri Bottas, mentre il campione F2 2018 dividerà la Williams con Roy Nissany (nuovo terzo pilota), che dopodomani invece si alternerà con Nicholas Latifi.

Nessuno stravolgimento invece per la Ferrari, che martedì schiererà Sebastian Vettel e mercoledì Charles Leclerc. Stessa scelta anche per altri quattro team, nello specifico Red Bull, McLaren, Racing Point e Alfa Romeo, rispettivamente in pista con Verstappen, Norris, Perez e Raikkonen martedì e con Albon, Sainz, Stroll e Giovinazzi mercoledì.

Domani ci sarà in pista anche il pilota F2 Sean Gelael, che dividerà la Toro Rosso con Daniil Kvyat, prima di lasciarla nelle mani di Pierre Gasly nella giornata conclusiva. Già in vacanza Kevin Magnussen e Daniel Ricciardo, che non parteciperanno alla due giorni di test, così come il campione del mondo in carica Lewis Hamilton.

Mentre la Haas schiererà Romain Grosjean e Pietro Fittipaldi rispettivamente domani e dopodomani, per la Renault lavorerà soltanto Esteban Ocon, che sarà impegnato in entrambe le giornate.

Le attività inizieranno alle 6 e termineranno alle 15 (ora italiana) sia martedì che mercoledì, ma non è prevista alcuna copertura televisiva per l’evento.

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.