EWC Bol D'Or Paul Ricard 2019 1
I team dell'EWC durante i test prima del Bol D'Or, al Paul Ricard

Alle 15:00 del 22 settembre si aprirà ufficialmente la stagione 2019/2020 dell’EWC con il Bol D’Or sullo storico tracciato del Paul Ricard. Presenti tutti i top team, con Kawasaki SRC che passerà dal numero 11 al numero 1 in onore del titolo mondiale vinto alla 8H di Suzuka nel 2018. All’esame la nuova SERT senza Meliand, la Ducati V4R del team Hertrampf Racing e il team BMW ufficiale.

SI ACCENDONO I FARI

È tutto pronto e non c’è a memoria d’uomo una stagione più attesa di quella 2019/2020 dell’EWC, che prenderà il via al Bol D’Or sul Paul Ricard proprio in questo weekend. Le squadre a sfidarsi saranno le solite, tra cui Yamaha YART, con il nostro Niccolò Canepa e con Loris Baz, Kawasaki SRC, una rinnovata SERT, e FCC TSR Honda. Tante le novità in questa stagione, in primis l’inedita tappa della 8H di Sepang nel periodo invernale, il weekend del 14 dicembre, ma ancor di più sono le squadre a dare un tono di grande interesse alla stagione prossima al suo inizio.

DUCATI, BMW E SUZUKI

Sono loro tre a polarizzare l’attenzione in questo inizio di campionato: la Ducati esordirà in modo semi ufficiale affidando la sua V4R al team Hertrampf Racing, accostando alla squadra un ingegnere elettronico per studiare il comportamento della moto. Nello stesso momento BMW ha deciso di prendere in mano le redini del team, ufficializzando a tutto tondo la loro presenza nel Mondiale Endurance e puntando ad un risultato importante con Ilya Mykhalchyk, Julian Puffe e Kenny Foray come piloti. Chiude il trio la SERT, che con la direzione passata da Dominique “Le Chef” Meliand a Damien Saulnier ha bisogno di dimostrare di essersi ripresa dalla debacle giapponese, dove il motore ha ceduto di schianto poco prima del termine della gara.

KAWASAKI SRC CON IL NUMERO 1

Notizie anche per Kawasaki, con il team SRC che indosserà il numero 1 da campioni del mondo per questa stagione. Il titolo, vinto anche grazie alla sopracitata problematica tecnica della SERT, ha convinto la squadra a correre in forma completa tutta quanta la stagione, al contrario del loro solito “programma incerto” degli ultimi anni. Confermati i piloti: David Checa come pilota red, Erwan Nigon come pilota yellow e Jeremy Guarnoni come pilota blue.

I TEAM CHE NON CI SONO

Per i nuovi innesti al mondiale, ci sono anche alcune defezioni. La più eclatante è stata quella del team Honda Endurance Racing, formazione ufficialmente supportata dalla casa alata, che però non ha dimostrato di saper difendere i colori della Honda nel modo giusto. Insieme a loro anche Yamaha Penz13 non sarà al via del Bol D’Or, salvo poi rientrare nell’EWC dalla tappa di Le Mans, mentre Mercury Racing non ha confermato nessuna partecipazione per il 2019.

TUTTA DA VIVERE

Seguire una maratona Endurance di questo livello è un must per gli appassionati di motociclismo: Eurosport 2 trasmetterà in diretta la partenza sabato 21 settembre dalle 14:45 alle 17:50, mentre domenica 22 settembre si ricomincia alle 6:00 del mattino fino all’arrivo previsto alle 15:00. Successivamente il canale  Sky Sport MotoGP trasmetterà 45 minuti di sintesi per poter assaporare nuovamente le emozioni dell’apertura del Mondiale Endurance 2019/2020.

EWC | BAZ CON YART AL BOL D’OR, HONDA ENDURANCE RACING SI RITIRA

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.