Nel paddock di Monza abbiamo avuto l’occasione di incontrare Lorenzo Ferrari, giovanissimo pilota piacentino che ha debuttato al volante della vettura di RP Motorsport in occasione dell’ultima tappa della stagione 2019 di EuroFormula Open. Tra i temi principali, oltre all’emozione di essere sul circuito di casa, anche l’esordio in monoposto in F4 Italia ed il recente podio ottenuto al Mugello con il team Antonelli nella serie tricolore.




Com’è stata la prima esperienza con la nuova vettura?

“La prima esperienza al volante della vettura è stata sicuramente piacevole… ci sono state un po’ di difficoltà inizialmente ad abituarsi sia all’auto che alla pista. Ma credo che sia normale e ho badato a migliorare durante il weekend.”

Come è stato il salto dalla Formula 4 all’EuroFormula Open?

“E’ stato molto difficile, in quanto la macchina è molto più veloce di quella di Formula 4, anche nei cambi di direzione… Ho cercato di abituarmi e prendere confidenza giro dopo giro.”

Al Mugello, in F4, hai conquistato il tuo primo podio…

“Sì, è stato sicuramente bello…sono riuscito a partire bene e fare una bella gara. Ho sfruttato l’incidente tra Dennis Hauger e Gianluca Petecof e ho portato a casa un bel risultato!”

Com’è avvenuto il tuo passaggio dai kart alle monoposto, con il debutto nel team Antonelli?

“Ho conosciuto Marco Antonelli di persona e, parlando, mi ha chiesto se avessi voluto esordire in F4 con il suo team…ed è andata così, quasi per scherzo!”

Sei l’unico italiano presente in EuroFormula Open, c’è anche un po’ di emozione…

“Sì, è la gara di casa! Son venuti un po’ di parenti ed amici… Cerco di divertirmi e portare a compimento nel migliore dei modi questa bella esperienza.”

Che obiettivo ti eri posto prima di cominciare la stagione in F4?

“L’obiettivo era di migliorare durante la stagione e cercare di portare a casa dei bei risultati…”

Perciò ti ritieni soddisfatto…

“Sì, sono abbastanza soddisfatto. Adesso c’è l’ultima gara, sempre qui a Monza, di Formula 4 e proverò a conquistare il podio.”

Per quanto riguarda il tuo futuro, hai un obiettivo? Hai un pilota di riferimento?

“Non ho un obiettivo in particolare, ma credo che mi sposterò sul GT, perché le formule non penso possano rappresentare il mio futuro. Per il pilota…no, direi che non ho nessuno in particolare a cui mi ispiro. Guardo a me stesso e cerco di migliorare giorno dopo giorno!”

Da Monza – Giulia Scalerandi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.