Nello specifico, il push-to-pass è un dispositivo (già utilizzato in Indycar) che permette ai piloti un incremento di potenza di 30 cavalli agendo sul flussometro della benzina. Ovviamente il suo utilizzo non sarà illimitato, ma si potrà azionare in 12 occasioni nel corso della gara.

Grandi novità anche per quanto riguarda il DRS: l’ala mobile posteriore (che sarà inoltre più larga) potrà essere azionata infatti non più ad un secondo di distacco dall’avversario che si precede (come avviene in Formula 1), ma sarà possibile aprirla già al di sotto dei tre secondi, con utilizzo illimitato nei cinque giri finali di gara.

Ulteriore modifica tecnica è rappresentata dal cambiamento del peso minimo della vettura, che passa a 1000 kg. Rivisto inoltre anche il format dei week-end di gara per far spazio anche alle categorie di contorno (la Formula European Masters e la neonata W Series): solo due sessioni di prove libere e non più tre, anticipate tutte al venerdì, con unica eccezione prevista per l’appuntamento di Brands Hatch, che si terrà in soli due giorni per far fronte alle norme locali sull’inquinamento acustico. Tutte le corse scatteranno alle 13:30, comprese le due gare di Misano Adriatico, l’anno scorso svoltesi in notturna.

Grandi cambiamenti dunque per il campionato turismo tedesco, che ha sempre regalato tanto spettacolo ed equilibrio in pista e che quest’anno promette essere ancor più scoppiettante.

Carlo Luciani

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.