Sono Paul Di Resta e Jake Dennis i primi due piloti annunciati da Aston Martin per il prossimo campionato DTM. Entrambi britannici dunque i primi due annunciati dalla celebre casa automobilistica fondata a Londra nel 1913.




Dopo un lungo trascorso in Mercedes, con la quale si è giocato il titolo fino all’ultima corsa nel 2018, Di Resta rimarrà quindi nel campionato turismo tedesco, guidando per il team R-Motorsport. Queste le sue dichiarazioni:

“Essendo uno scozzese a guidare la Aston Martin, qualcuno mi ha detto che sto ripercorrendo le orme di Sean Connery. Ovviamente parliamo di un marchio importante in Gran Bretagna, ed è bellissimo per un britannico salirci sopra. Recentemente abbiamo visto le Vantage V8 andare forti nel WEC e il progetto di R-Motorsport nel DTM con licenza esclusiva è qualcosa di speciale”.

“Dopo l’abbandono di Mercedes, l’annuncio di R-Motorsport ed Aston Martin ha rivitalizzato l’ambiente e sono felicissimo di far parte di questo progetto. Sarà molto impegnativo, ma l’organizzazione è professionale al 100% e penso che potremo fare bene”.

“Partire da zero con un nuovo marchio nel DTM comporta difficoltà e ne abbiamo parlato subito con R-Motorsport, perché andremo a confrontarci contro due marchi potentissimi, ma penso che abbiano tutto per supportarmi e per fare bene. Chiaramente siamo gli ultimi arrivati, ma nel pre-stagione ci prepareremo al meglio e ci aspettiamo di poter lottare per vincere già dalla prima gara. Il nuovo regolameto del DTM è ottimo perché mette tutti sullo stesso piano e nessuno avrà vantaggi, il che è positivo per noi. La sfida più grande sarà arrivare al top con il nuovo motore, una incognita per tutti. I migliori verranno fuori nel corso delle gare, sono veramente curioso e carico”.

Se da un lato quindi R-Motorsport ha puntato su un veterano, dall’altro ha annunciato anche un rookie del DTM. Si tratta di Jake Dennis, 23enne britannico che ha guidato la Vantage nella 12h di Bathurst di appena due settimane fa.

“Correre nel DTM è un grande salto nella mia carriera. Sono carichissimo per questa sfida, anche se so che devo dimostrare di essere all’altezza. Non vedo l’ora di poter crescere come pilota e il DTM è il campionato perfetto per me per imparare” – ha dichiarato il pilota.

Carlo Luciani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.