In seguito all’annuncio della rescissione del contratto, che avrebbe visto comunque Johann Zarco ancora in sella alla RC16 fino alla fine della stagione, arriva oggi il comunicato ufficiale del divorzio immediato tra il francese e la KTM.




Il periodo difficile affrontato da Johann Zarco nella prima parte di stagione, dopo l’approdo in KTM, non era stato tenuto nascosto: il pilota del team di Mattighofen aveva firmato per il biennio 2019-2020 con la casa austriaca, ma già in Agosto (in seguito al Gran Premio di Spielberg) l’accordo era stato ridotto al solo 2019. All’epoca le motivazioni, chiarite da KTM e dallo stesso Zarco, erano state riassunte dal pensiero del pilota francese: “Faccio il lavoro più bello del mondo, ed intendo farlo con il sorriso, lottando per il podio”. Le parti sembravano aver trovato il modo di finire la stagione impegnandosi reciprocamente.

Dopo circa un mese, arriva oggi la notizia della rescissione immediata del contratto. KTM annuncia che Mika Kallio (volto noto alla MotoGP con alle spalle ben sette wildcard nella classe regina) prenderà parte al GP di Aragon, al fianco di Pol Espargaro. Kallio ricoprirà il ruolo di pilota KTM fino alla fine della stagione 2019, con la speranza che, con l’impegno già profuso nello sviluppo della RC16, possa portare a casa buoni risultati.

Si interrompe così un percorso che non era mai effettivamente decollato. L’augurio da parte di KTM a Zarco è quello di un futuro nel quale possa ritrovare la felicità che non sono riusciti a donargli; allo stesso tempo, gli austiraci sperano di trovare risultati positivi con un buon feeling tra pilota e moto.

Nicole Facelli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.