Il pilota britannico non sarà al via della classica endurance francese del prossimo giugno, nella quale avrebbe dovuto correre con il team Smp. La sua fidanzata aspetta un figlio, e l’iridato F1 2009 ha preferito dedicarsi alla sua famiglia. il suo posto sarà assegnato ad un altro ex-Formula 1, Stoffel Vandoorne, al debutto nel WEC.



Proprio poche ore dopo la pubblicazione ufficiale, l’entry list della 24 Ore di Le Mans subisce quindi dei mutamenti non programmati. La stagione di Jenson Button nel mondiale endurance terminerà praticamente qui, dato che il britannico non correrà nemmeno alla prossima 6 Ore di Spa, primo appuntamento del 2019 e settimo della super-season. Fattore determinante in questa decisione è stato anche, a suo dire, l’imbattibilità delle Toyota nella classe Lmp1 in questa ultima stagione.

Il suo posto lasciato vacante verrà assegnato ad un altro ex-Formula 1, Stoffel Vandoorne. Il belga esordirà già nella gara di casa in programma nel weekend del 4-5 maggio, dove farà il suo esordio con il prototipo del team Smp nel Wec. In lizza per questo sedile è stato anche un altro pilota ben più esperto in questo tipologia di gare, e schierato tra le file del team russo proprio in occasione della recente 1000 miglia di Sebring: stiamo parlando di Brendon Hartley. Il neozelandese ha però declinato l’offerta, dirigendosi verso il probabile ruolo di pilota di riserva nel team Toyota per la prossima 24 Ore di Le Mans. Una scelta non casuale, dato che Hartley potrebbe prendere il sedile di Fernando Alonso, accostato in questi giorni a voci di addio al team nipponico.

Tornando a Vandoorne, questa nuova esperienza seguirà quella della Formula E, in una carriera in costante ricostruzione dopo il biennio trascorso in McLaren nella massima categoria dell’automobilismo.

“Sono felice di correre la mia gara di casa con il team Smp” ha dichiarato il belga, “ma anche e soprattutto nella leggendaria 24 Ore di Le Mans. Il mio obiettivo sarà contribuire alle performance del team, collaborare con i miei compagni di squadra ed aiutarli nello sviluppo della Br1, ed ovviamente di fare una buona impressione.”

Alessio Sambruna

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.