BSB 2019 Snetterton Redding 1
Scott Redding festeggia il podio di Snetterton nel BSB

Nel BSB a Snetterton prosegue il dominio di Scott Redding, aiutati in questa fase anche da un errore che è costato un pesante zero in Gara1 alla Ducati dell’Oxford Racing condotta da Tommy Bridewell. Altri 10 podium points per l’ex MotoGP, sempre più eclatante il livello delle Ducati Panigale V4R nel British Superbike: solo Tarran Mackenzie in Gara1 riesce ad evitare l’amplein di Borgo Panigale. Doppio secondo posto per Josh Brookes.



VENI, VIDI, VICI

Il BSB ha perso temporaneamente sia Leon Haslam che Shane Byrne, ma ha trovato in Scott Redding un nuovo dominatore in grado di conquistare l’ennesima doppietta in quel di Snetterton e di acciuffare altri 10 preziosissimi podium points. Ad oggi il risultato in termini di classifica generale interessa solo a coloro che si giocano le ultime due posizioni disponibili nella Top6 che prenderà parte allo Showdown, e che rispondono al momento al nome di Danny Buchan e di Xavi Fores. Con 114 punti è proprio lo spagnolo quello più a rischio, con un Peter Hickman a 18 lunghezze seguito da un ancor più affamato Andrew Irwin a soli altri due punti di distanza.

CHE ERRORE TOMMY BRIDEWELL

In un weekend prettamente dominato dalle moto di Borgo Panigale (come eravamo abituati a vedere nella SBK, Bautista permettendo), l’errore più eclatante e costoso è sicuramente quello di Tommy Bridewell: in Gara1, mentre stava conducendo la corsa, il 46 del BSB è stato tradito alla curva Agostini dalla sua Panigale V4 dell’Oxford Racing, perdendo 5 preziosissimi podium points e guastando quello che poteva essere un doppio podio interamente “alla bolognese”. Non ha mancato di cogliere l’occasione Tarran Mackenzie, che con la sua Yamaha ha rovinato la festa agli alfieri Ducati ed ha raccolto l’unico posto disponibile sul podio di Gara1, ossia il terzo.

BROOKES, THE LION OF SNETTERTON

In tutto questo merita menzione per la tenacia Josh Brookes, che in entrambe le gare è terminato in seconda piazza. I distacchi sono stati minimi, poco più di due decimi in Gara1 e quasi due secondi in Gara2, ma Brookes convince e non spreca nemmeno un punto, consapevole che il gioco inizierà veramente ad Assen dopo la pausa estiva, quando verranno sparigliate le carte ed i migliori sei torneranno a giocarsi il tutto per tutto nello Showdown.

BSB CHIAMA GIAPPONE

Nel mentre le case giapponesi sono chiamate ad uno sforzo maggiore: Danny Buchan non riesce ad andare al di sopra della quarta posizione nelle due gare, Xavi Fores cerca di compensare le carenze della sua Honda con il talento e riesce ad arrivare nella Top10 mentre Andrew Irwin accusa circa venti secondi di ritardo dalla vetta per tutte le gare del weekend. Con una sola Suzuki nelle posizioni che contano (e la MV Agusta di Danny Kent che non ha nemmeno preso parte a Gara2), il BSB sta diventando un campionato Ducati-centrico.

BSB 2019, CLASSIFICA GENERALE

1 SCOTT REDDING – BE WISER DUCATI – 226

2 TOMMY BRIDEWELL – OXFORD RACING DUCATI – 188

3 JOSH BROOKES – BE WISER DUCATI – 185

4TARRAN MACKENZIE – MCAMS YAMAHA – 144

5 DANNY BUCHAN – FS-3 KAWASAKI – 132

6 XAVI FORÉS – HONDA RACING – 114

7 PETER HICKMAN – SMITHS RACING BMW – 96

8 ANDREW IRWIN – HONDA RACING – 94

9 CHRISTIAN IDDON – TYCO BMW – 92

10 LUKE MOSSEY – OMG RACING SUZUKI – 72

BSB | GP KNOCKHILL: UNA A TESTA PER BUCHAN E REDDING, SCOTT NUOVO LEADER

Alex Dibisceglia

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.